rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

"Giro di scommesse illegali tra Palermo e Napoli", 6 condanne e 7 assoluzioni

Gli imputati erano tutti coinvolti nel blitz "All in 2", messo a segno dalla guardia di finanza a novembre dell'anno scorso. Secondo la Procura la presunta rete sarebbe stata in grado di generare un volume di giocate di circa 2 milioni e mezzo al mese

Scommesse illegali tra Palermo e Napoli, con una rete che sarebbe stata capace, secondo la guardia di finanza, di generare un volume di giocate di almeno 2 milioni e mezzo al mese. Un business che era stato sgominato a novembre dell'anno scorso e che oggi ha portato a 6 condanne e 7 assoluzioni.

La sentenza, al termine del processo che si è svolto con il rito abbreviato, è stata emessa dal gup Paolo Magro, che ha accolto solo in parte le richieste del procuratore aggiunto Salvatore De Luca e del sostituto Dario Scaletta, che avevano coorindato l'inchiesta "All in 2", seguito del blitz "All in", messo a segno a giugno dell'anno scorso, col quale erano emersi anche gli interessi di Cosa nostra nel settore delle scommesse.

Le intercettazioni: "Ti leviamo la Snai"

Il giudice ha inflitto 3 anni e 2 mesi ciascuno a Rosario Chianello e Michelangelo Guarino, 3 anni ad Antonio Inserra e 2 anni a testa a Maurizio Di Bella, Davide Catalano e Salvatore Lombardo. Contestualmente, sono stati invece del tutto scagionati Francesco e Gaetano Di Gregorio, Matteo Calascibetta, Davide Lombardo, Biagio Longobardi, Armando Giuliano ed Emilio Seidita.

Il gup ha anche disposto la restituzione di due sale scommesse, una a Gragnano, in Campania, e l'altra in via Terrasanta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giro di scommesse illegali tra Palermo e Napoli", 6 condanne e 7 assoluzioni

PalermoToday è in caricamento