menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il giovane extracomunitario fermato in via Principe di Scordia

Il giovane extracomunitario fermato in via Principe di Scordia

"Stava scippando una donna", baraonda in via Mariano Stabile: fermato un giovane

Un extracomunitario di circa 17 anni e all'apparenza ubriaco avrebbe tentato di portare via un sacchetto a una donna, trascinando per qualche metro il suo passeggino. Dopo l'intervento della polizia il ragazzo è stato sedato

Avrebbe tentato di scippare una donna e accidentalmente avrebbe trascinato il passeggino con il quale una donna stava trasportando il figlio piccolo. Baraonda in via Mariano Stabile, all’incrocio con via Principe di Scordia, dove oggi pomeriggio diversi poliziotti sono intervenuti per fermare un giovane extracomunitario all’apparenza parecchio ubriaco. Una volta circoscritta l’area il giovane ha provato a scappare, per poi essere nuovamente bloccato e sedato dopo l’intervento dei soccorritori del 118.

"Si stava portando il bambino". E' cio che molti dei testimoni hanno ripetuto nonostante la dinamica sia ancora al vaglio della polizia, intervenuta prima che iniziasse il linciaggio. Sembrerebbe che il ragazzo, con una pettinatura "afro" bionda ossigenata e che potrebbe avere all'incirca 17 anni, abbia cercato di scippare una donna. Quest’ultima si trovava di fronte alla farmacia di via Principe di Scordia quando il giovane, nel modo di afferrare il sacchetto, avrebbe trascinato per qualche metro anche il passeggino "a bordo" del quale c’era un bimbo di 3 anni.

In pochi secondi dopo l'arrivo delle volanti si è creato un folto capannello di curiosi, tra i quali c’era anche chi cercava di tranquillizzare la madre e soprattutto il piccolo, un po’ scosso da quanto accaduto, non risparmiando invece sulle offese per il presunto scippatore. "Tranquillo, stavamo giocando ad acchiapparello", spiega uno dei presenti mentre gli passa la mano sulla testa. Diverse persone tra uomini e ragazzi avrebbero inseguito l’extracomunitario e lo avrebbero menato e bloccato fino all’arrivo della polizia.

I sei agenti intervenuti hanno faticato per trattenere a terra il ragazzo che, non parlando bene l’italiano, non è riuscito a spiegare nulla se non il fatto che accusasse alcuni dolori. Poi l’arrivo di un’ambulanza del 118, dalla quale è saltato fuori un soccorritore con una siringa per sedare il giovane e immobilizzarlo con le cinghie alla barella. L’extracomunitario, dopo un passaggio al pronto soccorso, sarà trasportato in Questura per i necessari accertamenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento