Borse, collanine d'oro e smartphone: tre donne nel mirino degli scippatori

I colpi sono stati messi a segno in appena due giorni tra Zisa, Partanna e San Lorenzo. In un caso due uomini a bordo di uno scooter hanno avvicinato una ragazza e l'hanno derubata facendola cadere dalla bici. Indaga la polizia

Tre scippi in due giorni, da Partanna alla Zisa e passando per San Lorenzo. Sono tre i colpi fotocopia messi a segno tra martedì e ieri ai danni di due giovani e una 46enne. L’ultimo in via Villa Caputo dove due uomini a bordo di uno scooter hanno affiancato una trentenne e le hanno strappato via lo smartphone che teneva tra le mani.

Il secondo scippo sul quale indagano gli investigatori della polizia è avvenuto in via Mattei intorno all'una di notte. Secondo quanto riferito agli agenti una donna di 46 anni stava passeggiando quando un uomo a bordo di un ciclomotore di grossa cilindrata le è sfrecciato accanto. Con un rapido gesto ha "arpionato" e rubato la sua borsa e tutto ciò che conteneva prima di scappare e fare perdere le proprie tracce.

L’ultimo episodio è stato registrato in via Villa Giocosa, nella zona viale Strasburgo. A finire nel mirino una 24enne che intorno alle 21 di martedì si trovava in sella alla sua bicicletta. Anche in questa occasione la ragazza è stata avvicinata da uno scooter ma questa volta gli uomini erano due. Uno di loro ha allungato un braccio, ha afferrato la sua collanina d'oro e gliel’ha strappata via facendola cadere con violenza sull’asfalto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A condurre le indagini in tutti e tre i casi sono gli agenti di polizia che hanno raccolto le poche informazioni fornite dalle vittime degli scippi. Al vaglio le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza che potrebbero aver ripreso dettagli utili per risalire ai responsabili. Si ricorda che dal prossimo 8 ottobre sarà attivo il numero unico di emergenza 112.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento