Cronaca Oreto-Stazione / Piazza Giulio Cesare

Sciopero treni, cancellazioni e ritardi: sit in dei ferrovieri alla stazione

I manifestanti hanno aderito alla serrata nazionale contro la legge Fornero organizzata dai sindacati Orsa e Usb. "Alle 12 il 50% dei convogli, fra trasporto a lunga percorrenza e traffico locale, è stato interessato dalla protesta

Un momento del sit in - foto Lamberto Purpura

Sit in di protesta dei ferrovieri davanti alla stazione centrale in piazza Giulio Cesare. I manifestanti hanno aderito alla protesta nazionale contro la legge Fornero. L'iniziativa è scattata in concomitanza con lo sciopero del personale ferroviario proclamato dai sindacati Orsa e Usb che si concluderà stasera alle 21.

“Intanto i primi dati sullo sciopero – si legge in una nota dell’Usb - confermano un’alta adesione da parte dei lavoratori. Alle 12 di questa mattina si registra infatti che il 50 % dei convogli, fra trasporto a lunga percorrenza e traffico locale, è stato interessato dalla protesta con cancellazioni o forti ritardi”.

“Un risultato di grande importanza – spiegano dall’Usb - considerando anche la rimodulazione dell’orario di sciopero imposta della Commissione di Garanzia, che ha determinato lo spostamento dell’orario di inizio dello sciopero dalle 21.00 di ieri, 28 maggio, alle 0.01 di oggi, 29 maggio, riducendo così la possibilità di adesione da parte dei ferrovieri che operano sui turni notturni.  Adesione condizionata inoltre da una cospicua mole di treni da garantire nella fascia 6.00/9.00 come servizi minimi di un giorno feriale.

“L’Usb – conclude la nota - evidenzia inoltre che i dati dell’adesione sono previsti in ascesa dopo il termine della fascia protetta, esprime forte soddisfazione per la risposta dei lavoratori e critica la scarsa informazione  sullo sciopero fornita all’utenza da parte delle Ferrovie, che in numerose stazioni sta causando notevoli disagi ai viaggiatori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero treni, cancellazioni e ritardi: sit in dei ferrovieri alla stazione

PalermoToday è in caricamento