Cronaca Piazza Verdi

Studenti e docenti contro la "buona scuola", sciopero il 5 maggio

L'appuntamento è previsto alle 9 al Massimo. In piazza scenderanno i docenti in agitazione da settimane, il personale Ata e gli studenti Medi e universitari. "Vogliamo una scuola pubblica gratuita e lontana dalle logiche del profitto e di mercato"

Il 5 maggio è stato indetto uno sciopero generale contro la “Buona Scuola” di Renzi, che vedrà scendere in piazza i docenti in agitazione da settimane ma anche il personale Ata e gli studenti medi e universitari. Questi ultimi parteciperanno alla giornata con  un concentramento differente in piazza Verdi alle ore 9 come stabilito nel corso di un'assemblea studentesca svoltasi al liceo scientifico Cannizzaro.

“Durante questo autunno - si legge in una nota degli studenti - abbiamo fortemente palesato il nostro dissenso contro la Buona Scuola in quanto riforma che va ancora una volta a tagliare radicalmente i fondi all’istruzione e a svilire e precarizzare sia la didattica in generale che la funzione docente e il lavoro del personale che compone la scuola italiana. Nel corso dello scorso autunno abbiamo pesantemente attaccato questo Governo targato Partito Democratico e dominato da Matteo Renzi, il giovane volto della politica italiana che ancora una volta come i suoi predecessori attacca le fasce meno abbienti come i lavoratori, i precari, i senzacasa e noi studenti. A questo diretto attacco da parte del Governo noi rispondiamo lavorando quotidianamente nelle scuole e nelle università per far crescere quella stessa determinazione che ha caratterizzato le mobilitazioni studentesche e con questo spirito parteciperemo alla giornata del 5 maggio".

"Vogliamo una scuola pubblica gratuita e lontana dalle logiche del profitto e di mercato - afferma Maria Occhione, studentessa del Regina Margherita - e abbiamo lanciato, insieme agli studenti medi un concentramento autonomo, una piazza contro Renzi, il Pd e il suo Governo, una piazza che parla il linguaggio degli studenti e delle loro rivendicazioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti e docenti contro la "buona scuola", sciopero il 5 maggio

PalermoToday è in caricamento