Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca Politeama / Piazza Verdi Giuseppe

La scuola si ferma contro i tagli: cortei e sit in anche a Palermo

Manifestazioni programmate in tutta Italia contro la spending review. Lo sciopero è organizzato dalla Flc Cgil: in strada studenti, docenti e personale Ata. Protestano anche i lavoratori della Formazione. Traffico in tilt

E' partita dal Massimo alle 9,30 la manifestazione degli studenti e del personale scolastico in occasione dello sciopero della scuola. Cortei, manifestazioni e sit-in sono annunciati in tutta Italia per la manifestazione organizzata dalla Flc Cgil.

Sciopero della scuola - foto Lo Giudice/PalermoToday

PROTESTANO ANCHE I LAVORATORI DELLA FORMAZIONE. Migliaia di lavoratori della formazione professionale stanno manifestando davanti Palazzo d'Orleans dove è in corso la riunione della giunta regionale per la ripartizione dei fondi sbloccati con la deroga al patto di stabilità concessa dal ministero all'Economia.

LEGGI ANCHE. MANIFESTANTI BLOCCANO AUTO DIRETTA IN OSPEDALE: SCATTA LA RISSA

PERCORSO E STRADE CHIUSE. Il corteo percorrerà la via Maqueda fino ad arrivare ai Quattro Canti, quindi "salirà" per via Vittorio Emanuele fino ad arrivare a piazza Indipendenza davanti alla sede della Presidenza della Regione. Le strade saranno chiuse al traffico "a cerniera", cioè man mano che il corteo andrà avanzando.

CONTRO I TAGLI ALLA SCUOLA. Da Roma a Milano, da Aosta a Palermo migliaia di studenti, docenti, personale Ata, dirigenti e operatori della formazione professionale scenderanno in piazza "contro i nuovi tagli della spending review. Ma anche per il rinnovo del contratto fermo dal 2009 e la restituzione degli scatti, per modificare la legge sulle pensioni che impedisce l`ingresso di giovani docenti e Ata nella scuola, contro il nuovo concorso inutile e costoso e per un piano di stabilizzazioni che dia certezze al personale docente e Ata incluso nelle graduatorie; per chiedere finanziamenti adeguati e certi e investimenti in tecnologie e innovazioni".

STUDENTI BRUCIANO TESSERE ELETTORALI. Una settimana fa erano stati gli studenti a manifestare contro i tagli imposti dal Governo Monti con un corteo partito da piazza Politeama e arrivato in piazza Indipendenza davanti alla sede della Presidenza della Regione. Lì alcuni giovani hanno bruciato le tessere elettorali in segno di protesta (video).

Corteo studentesco - foto Studenti Medi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scuola si ferma contro i tagli: cortei e sit in anche a Palermo
PalermoToday è in caricamento