menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei cantieri per l'anello ferroviario

Uno dei cantieri per l'anello ferroviario

L'Amat non paga, metalmeccanici Eds in agitazione: stipendi entro fine mese

Dopo 8 ore di sciopero nei cantieri della metro e del passante ferroviario, i lavoratori che si occupano di illuminazione e manutenzione hanno ricevuto una scadenza: pagamenti entro il 27 aprile. Amat: "Gireremo le somme non appena disponibili"

Dopo le 8 ore di sciopero di ieri i lavoratori della Eds Infrastrutture hanno ricevuto rassicurazioni sul pagamento degli ultimi tre mesi di stipendi. Il prossimo 27 aprile dovrebbero essere sbloccate le risorse per duecento metalmeccanici dell’azienda, che si occupano della manutenzione e illuminazione dei cantieri dell’anello ferroviario, del passante ferroviario e del tram. L’Amat, la società partecipata del Comune che si occupa dai trasporto pubblico, da 8 mesi non paga Eds che vanta un credito da 3 milioni di euro. La replica dall’azienda di via Roccazzo: "In qualità di stazione appaltante, Amat, come sempre ha fatto, girerà immediatamente le somme destinate al pagamento dell’opera non appena queste saranno rese disponibili a valere sui fondi erogati dal Ministero al Comune di Palermo”.

Ieri i 70 lavoratori degli appalti di Sis e di Cefalù 20, senza stipendo da quasi cento giorni, sono rimasti a braccia incrociate per oltre 8 ore nei cantieri da Campofelice di Roccella a Punta Raisi, passando anche per il capoluogo. Dopo l'annuncio sul pagamento degli stipendi si sono riuniti in un’assemblea, durante la quale si è stabilito di riprendere da le attività lavorativa e di fare altre 4 ore di sciopero, con un presidio dalle 13 davanti la Prefettura. "Informeremo il Prefetto della grave situazione e chiederemo un incontro con l'Amat", dichiara Francesco Foti, della segreteria Fiom Cgil Palermo. Amat che ha chiarito la propria posizione con una nota ufficiale. "Riguardo ai crediti vantati in funzione del servizio di Global Service, si precisa che la prima scadenza - spiegano da via Roccazzo - maturerà il prossimo 30 aprile, quindi formalmente gli stessi crediti non sono ancora scaduti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento