rotate-mobile
Mobilitazione

Lavoratori Asu in sciopero per tre giorni: "Niente fondi in Finanziaria regionale per le stabilizzazioni"

Ugl, Cobas-Codir, Confintesa e Usb hanno proclamato lo stato d'agitazione da oggi fino a mercoledì 4 maggio

Ugl, Cobas-Codir, Confintesa e Usb hanno proclamato uno sciopero di tre giorni, da oggi a mercoledì 4 maggio, di tutto il personale Asu in servizio presso gli enti pubblici e privati della Sicilia. "È inaccettabile - si legge in un comunicato delle sigle sindacali - che la legge finanziaria in questi giorni in discussione all’Ars non preveda nessuna iniziativa per i lavoratori Asu siciliani. È inaccettabile che la politica si permetta di fare giochi di prestigio con le risorse già stanziate nella scorsa finanziaria per la stabilizzazione dei lavoratori pretendiamo chiarezza sulle risorse agli Asu".

"Nell’impossibilità di procedere alla stabilizzazione - riporta ancora il comunicato - si utilizzino le risorse aggiuntive previste per il 2022 per garantire un’integrazione salariale che permetta ad ogni lavoratore di vivere più dignitosamente. Non si può pretendere che un lavoratore possa far fronte a tutte le necessità quotidiane con 600 euro mensili lavorando alla stessa stregua di un dipendente di ruolo e spesso sopperendo illegittimamente a croniche carenze di organico". Secondo i sindacati "si continua a scaricare su Roma colpe proprie , ovvero aver approvato un articolo di legge (art. 36) che faceva acqua da tutte le parti, disattendendo con sconfinata presunzione tutti i suggerimenti e i preavvisi delle organizzazioni sindacali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori Asu in sciopero per tre giorni: "Niente fondi in Finanziaria regionale per le stabilizzazioni"

PalermoToday è in caricamento