Cronaca

Giovedì sciopero dei lavoratori Almaviva: "No a scelte unilaterali, si applichi la clausola sociale"

Lo hanno proclamato le segreterie territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Ugl Tlc, che organizzeranno un sit in a piazza Politeama. Covisian, nuovo operatore che gestirà il servizio di assistenza clienti, intende confermare 100 addetti degli attuali 570. "Ita deve ascoltare le nostre richieste"

Giovedì i lavoratori di Almaviva incroceranno le braccia. A proclamare lo sciopero le segreterie territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Ugl Tlc per constatare "lo stallo della vertenza dopo due incontri al ministero del Lavoro e soprattutto la mancanza di certezza riguardo all’applicazione della clausola sociale ai lavoratori". 

Almaviva ha perso la commessa del call center di Alitalia: dopo il subentro di Ita, la nuova compagnia aerea di bandiera, è stato selezionato un nuovo operatore che gestirà il servizio di assistenza alla clientela. Si tratta di Covisian, che al momento intende confermare 100 addetti degli attuali 570. Da qui lo sciopero generale, con i lavoratori che si riuniranno in sit in giovedì alle 10 a piazza Politeama.  

"Ita - aggiungono i sindacati - deve ascoltare le nostre richieste, è assurdo questo atteggiamento e queste scelte unilaterali". I sindacati hanno inoltre inviato richieste di incontro urgenti al presidente della Regione, al presidente dell’Ars e un’audizione presso la commissione Lavoro del parlamento regionale, al fine "di garantire il massimo coinvolgimento di tutte le istituzioni del territorio, a sostegno di una vertenza che coinvolge per primi i 570 lavoratori palermitani, ma che rischia di generare un effetto di trascinamento su tutto il comparto delle telecomunicazioni. Stiamo parlando di oltre 18 mila addetti in Sicilia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovedì sciopero dei lavoratori Almaviva: "No a scelte unilaterali, si applichi la clausola sociale"

PalermoToday è in caricamento