rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Grande manifestazione dei sindacati: “Bocciato il governo Crocetta”

Oggi protesta di Cgil, Cisl e Uil al Politeama sul tema “lavoro, sviluppo, tutele”. Il segretario della Cisl Sicilia Bernava: “E’ la tempesta senza fine di una crisi che non ha precedenti, e i cui effetti in Sicilia hanno travolto tutti i settori”

“E’ la tempesta senza fine di una crisi che non ha precedenti, e i cui effetti in Sicilia hanno travolto tutti i settori dell'economia, che costringe il sindacato siciliano a mantenere una pressione convinta e forte su ogni livello di governo". Così il segretario della Cisl Sicilia Maurizio Bernava, ha commentato la manifestazione regionale di Cgil, Cisl e Uil sul tema "lavoro, sviluppo, tutele" che si terrà questa mattina al Politeama

"E’ l'emergenza sociale, che impone strategie concrete e concrete azioni di governo - ha spiegato il sindacalista -. In sede Ue, dal governo nazionale, dai governi locali. E’ la pesante situazione economica e sociale siciliana sempre più grave e senza sbocchi, che obbliga il sindacato confederale a mobilitarsi per il lavoro, lo sviluppo produttivo, per nuove tutele sociali. Perché la Sicilia è l'area più colpita dalla recessione, dal peggioramento delle condizioni sociali, dall'indebitamento crescente di un sistema e di un'amministrazione pubblici pesanti, troppo costosi, inefficaci".

Alla manifestazione sono attesi oltre mille delegati di tutti i settori dell'economia dell'Isola, per una giornata che avrà come tema centrale la rivendicazione di "un accordo sociale strategico che serve al mondo del lavoro e al sistema delle imprese ma anche al governo e alla politica". "Mentre il Pil cala, i consumi crollano, l'indebitamento pubblico sale così come il tasso di povertà che in Sicilia investe quasi il 30% delle famiglie - ha proseguito Bernava -, il centro della scena del governo regionale, da ben otto mesi ormai, è occupato unicamente da vicende e querelle politico-elettorali. E il tema della crisi, e della necessaria strategia anticrisi e per lo sviluppo produttivo, è di fatto scomparso dall'agenda delle priorità. Ma dalla crisi si esce solo se concorrono con strategie efficaci, rapide e mirate, sia il governo nazionale che quello regionale”. (Fonte: TMnews)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande manifestazione dei sindacati: “Bocciato il governo Crocetta”

PalermoToday è in caricamento