Cronaca

Sciopero generale di 4 ore mercoledì Manifestazioni anche a Palermo

La protesta è stata proclamata dalla Cgil in concomitanza con la giornata europea di mobilitazione "Per il lavoro e la solidarietà contro l'austerità", indetta dalla confederazione europea dei sindacati

Manifestazioni in tutte le province della Sicilia e anche a Palermo si terranno mercoledì 14 novembre in occasione dello sciopero generale di 4 ore, proclamato dai Cobas in concomitanza con la giornata europea di mobilitazione “Per il lavoro e la solidarietà contro l’austerità”, indetta dalla Ces (confederazione europea dei sindacati).

La manifestazione avrà inizio alle 9.30 dal Politeama, mentre in piazza Verdi ci sarà un presidio con gazebi e interventi per illustrare le ragioni dello sciopero. “L’obiettivo della mobilitazione – dice Ferruccio Donato, reggente della Cgil Sicilia- è la modifica delle politiche europee e nazionali, cominciando dalla legge di stabilità del governo Monti”.

"L’esigenza di uno sciopero generale - comunicano in una nota i Cobas - è nata dai sindacati e dai movimenti spagnoli, si è estesa al Portogallo e alla Grecia e si è poi diffusa in tutta Europa. Qui in Italia già il 22 ottobre i Cobas hanno raccolto l'appello lanciato dai paesi iberici proclamando lo Sciopero Generale per l'intera giornata, seguiti immediatamente dall'U.S.I., dalla CUB Scuola, dalla Unicobas, dalla CGIL e dalla stessa FIOM che anticipa al 14 il già proclamato sciopero del 16, sottolineando comunque che i burocrati d'apparato di queste ultime due sigle "costretti" allo sciopero dai loro iscritti nello stesso tempo per non dispiacere i loro sponsor del pd si fermano a dichiarare solo 4 ore di sciopero".

"Dobbiamo costringere il governo di Monti e dei professori e tutti i governi che verranno a cambiare rotta. Non è con la devastazione sociale che si affronta o si vince la crisi - conclude la nota - ma con politiche di sostegno al lavoro e al reddito. Solo un grande movimento di opposizione sociale può riuscire a contrastare questo terribile attacco ai diritti, lo stesso grande movimento di posizione sociale che ha costruito le grandi mobilitazioni No Muos a Niscemi e No Monty day a Roma. Oggi è necessario costruire una nuova tappa di questo movimento di lotta il prossimo 14 novembre, lo stesso giorno in cui saranno in pazza a lottare per i propri diritti, lavoratori e lavoratrici di tanti paesi europei".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero generale di 4 ore mercoledì Manifestazioni anche a Palermo

PalermoToday è in caricamento