Cronaca Montepellegrino / Via dei Cantieri

Fincantieri, sviene uno degli operai in sciopero della fame sulla gru

Nino Clemente, delegato della Fim Palermo, ha perso i sensi dopo aver passato la seconda notte senza mangiare. E' stato soccorso dagli operatori del 118

Dopo la seconda notte passata sulla gru di Fincantieri per protesta, Nino Clemente, delegato della Fim Palermo, in sciopero della fame si è sentito male ed è svenuto. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118 che hanno subito soccorso Clemente. L’uomo si è ripreso ma al momento non intende scendere.

Prosegue, dunque, la mobilitazione degli operai dei Cantieri Navali, ormai al settimo giorno consecutivo di agitazione dopo la perdita della commessa da 70 milioni di euro per la riparazione della nave da crociera Costa Romantica. Il lavoro è stato assegnato a un cantiere genovese e ciò ha fatto precipitare la situazione nello stabilimento palermitano, dove al momento si contano 220 operai in cassa integrazione.


Lunedì, davanti alla fabbrica, sono stati dati alle fiamme cassonetti e una carcassa d’auto. Proprio quel giorno è iniziato lo sciopero della fame degli operai che si sono accampati sopra la gru. Proprio Nino Clemente, componente della segreteria provinciale della Fim Palermo, aveva detto: “Non ci muoveremo da qui fino a quando Fincantieri non provvederà ad una redistribuzione dei carichi di lavoro per garantire anche l'attività nel cantiere palermitano. Siamo stanchi, l'assenza del piano alternativo a quello che prevedeva le chiusure e i ridimensionamenti , insieme agli ultimi episodi ci allarmano e creano tensione fra gli operai che ora non smetteranno di protestare fino a quando non otterranno certezze”. Si attende un incontro con l’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fincantieri, sviene uno degli operai in sciopero della fame sulla gru

PalermoToday è in caricamento