Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Scioperano i dirigenti della Regione, i sindacati: "Il governo non ci ha voluto ricevere"

"Delegazione non accolta a Palazzo d'Orleans, un brutto segnale per la democrazia" dicono gli autonomi, che hanno organizzato il sit-in a piazza Indipendenza. Alla base della protesta il mancato rinnovo del contratto di lavoro. Si spacca il fronte sindacale

La protesta dei dirigenti della Regione a piazza Indipendenza

Scioperano i dirigenti della Regione, che lamantano il mancato rinnovo del contratto e chiedono il "passaggio dalla terza alla seconda fascia, senza alcun onere a carico dell’amministrazione e permettere così la eventuale mobilità verso altre amministrazioni". Queste le motivazioni che hanno spinto Sadirs, Dirsi, Cobas-Codir, Ugl, Siad-Udirs a manifestare con un sit-in a piazza Indipendenza. Secondo gli autonomi, che rappresentano oltre il 60% dei lavoratori, ha aderito almeno il 50% dei 1.500 dirigenti in servizio alla Regione.

Fulvio Pantano, alla guida del Sadirs, riferisce: "A Palazzo d’Orleans non hanno voluto ricevere la nostra delegazione, questo governo lancia brutti segnali per la democrazia. Non è mai successo che le rappresentanze sindacali riconosciute non venissero neanche ascoltate e ricevute".

Gli autonomi si riuniranno adesso per valutare le azioni da intraprendere, ma il fronte sindacale è spaccato. I confederali non hanno aderito e ieri la Cisl ha scritto una nota di biasimo per la scelta degli autonomi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scioperano i dirigenti della Regione, i sindacati: "Il governo non ci ha voluto ricevere"

PalermoToday è in caricamento