rotate-mobile
Cronaca

Si protesta per il clima e per il Reddito di cittadinanza, in piazza studenti e disoccupati

A guidare la manifestazione partita da piazza Verdi il coordinamento Studenti Palermitani

Questa mattina gli studenti delle scuole superiori della città si sono mossi in corteo da piazza Verdi, in occasione dello sciopero globale per il clima. A guidare la manifestazione organizzata dal coordinamento Studenti Palermitani, ci sono i disoccupati palermitani che difendono il diritto al reddito di cittadinanza e al lavoro in Sicilia.

"Abbiamo voluto mostrare la nostra solidarietà - spiega Giorgio Caruso di Studenti Palermitani - a chi ha perso il lavoro e rischia di trovarsi in mezzo a una strada da agosto, quando gli verrà anche tolto il reddito di cittadinanza. Oggi in piazza disoccupati e studenti insieme perché sappiamo bene che non esiste giustizia climatica senza giustizia sociale. Fine del mese e fine del mondo sono la stessa lotta contro un sistema produttivo che sfrutta l’ambiente e i lavoratori, provocando emergenze ecologiche e sociali". 

I percettori di reddito hanno sfilato con uno striscione “lavoro o reddito dobbiamo campare”, subito dietro lo spezzone degli studenti palermitani con lo slogan “la Sicilia è la nostra terra difendiamola”. "Abbiamo voluto attraversare le vie della città - aggiunge Silvio Pizzo, rappresentante d’istituto del Ferrara - ponendo l’accento sulle molteplici problematiche che vive la Sicilia: dalla disoccupazione e povertà dilagante alla presenza di impianti nocivi, dalla devastazione ambientale all’emigrazione forzata. Lottiamo per un modello socio-ecologico diverso per la nostra terra".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si protesta per il clima e per il Reddito di cittadinanza, in piazza studenti e disoccupati

PalermoToday è in caricamento