Ucciso da un bandito in fuga, caserma dei carabinieri di Scillato intitolata ad Adorni

Il brigadiere vene ferito a morte nel gennaio del 1947. Il comandante della legione Sicilia, Giovanni Cataldo: "Ha donato la propria vita per la collettività"

Da oggi la caserma dei carabinieri di Scillato porta il nome di Eolo Adorni, ucciso da un bandito a Bivona il 22 gennaio del 1947. La cerimonia di intitolazione stamani alla presenza delle autorità e dei familiari del militare.

All'epoca dei fatti Adorni era comandante del nucleo radiomobile ed era incaricato della cattura del pericoloso capobanda, evaso dal penitenziario dove scontava 30 anni di reclusione per numerosi delitti. Una volta stanato, è nato un conflitto a fuoco. Adorni, vedendo che il malvivente era salito sul tetto di una casa, fece fuoco ferendolo e impedendogli di dileguarsi. Il bandito reagì con una raffica di mitra che non ha dato scampo al brigadiere. "Nobile esempio - si legge nella motivazione dell'intitolazione - di elevate virtù militari e di completa dedizione al dovere”.

Dopo la benedizione e l’intervento del sindaco di Scillato, il comandante della legione Sicilia, Giovanni Cataldo, ha evidenziato come questa cerimonia "sia stata un’occasione per ricordare la straordinaria azione di un carabiniere che ha donato la propria vita per la collettività" e ha sottolineato che "la caserma di Scillato, con la sua nuova intitolazione, dall’alta valenza simbolica, continuerà a costituire un presidio di legalità e un esempio di attaccamento al dovere e spirito di sacrificio". Infine, il generale Guarino si è soffermato "sull’importanza della memoria e sul dovere di ricordare il sacrificio di un carabiniere, durante il periodo del banditismo. La memoria è infatti necessaria, affinché ogni carabiniere serva la comunità affidatagli fino al sacrificio della propria vita, come dimostrano i numerosi e recenti caduti dell’Arma".

La cerimonia è stato accompagnata dalle note della fanfara del 12° reggimento carabinieri Sicilia. Hanno preso parte all’evento anche una rappresentanza delle scuole elementari e medie di Scillato e delle associazioni nazionali carabinieri in congedo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • La morte di "Ago" in viale Regione Siciliana, indagata l'automobilista che lo ha investito

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Gli cancellano i voli, palermitano in Polonia reagisce a pedalate: "Tornerò a casa in bici"

  • Reddito di cittadinanza, 413 tirocini attivati dal Comune: tremila euro per sei mesi di lavoro

  • Bimbo cade dal letto e muore a soli 10 mesi, i suoi organi salvano due vite

Torna su
PalermoToday è in caricamento