menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggiudicato l'appalto del bypass idrico di Scillato, Orlando: "Si chiude vicenda paradossale"

L’intervento permetterà di fare arrivare a Palermo fra 900 e 950 litri di acqua potabile al secondo, contro gli attuali 400/450. Amap ha redatto il progetto e anticipato un milione di euro. La Regione cofinanzierà i lavori con circa 4 milioni

Inizieranno a settembre, per concludersi secondo le previsioni a maggio 2020, i lavori di realizzazione del bypass permanente della condotta idrica di Scillato, che è di proprietà della Regione e si trova nelle contrade Scacciapidocchi e Burgitabus, interessate nel 2009 da una frana. Il cedimento del terreno aveva rotto le condotte facendo disperdere l’acqua di sorgente.

L’intervento permetterà di fare arrivare a Palermo fra 900 e 950 litri di acqua potabile al secondo, contro gli attuali 400/450 che vengono incanalati dalla condotta temporanea di circa 2 km in kevlar realizzata nel 2017 dall’Amap. L’attuale portata complessiva di tutte le fonti di approvvigionamento idrico verso Palermo è di circa 2.400 litri al secondo e ciò spiega quanto sia rilevante l’apporto che la sorgente di Scillato ha nel sistema idrico cittadino.

A redigere il progetto del by pass definitivo è stata l’Amap che ha curato la richiesta di tutte le autorizzazioni per procedere all’appalto. Amap ha anche anticipato le somme (1 milione) e prestato i propri uffici tecnici per le procedure di esproprio. L’appalto dei lavori è stato invece curato dalla Regione tramite la propria struttura commissariale. La Regione cofinanzierà i lavori con circa 4 milioni di euro.

"Si avvia finalmente a conclusione una vicenda paradossale – afferma il sindaco Leoluca Orlando – che ha visto buttare letteralmente a mare milioni di litri d’acqua mentre Palermo correva il rischio della turnazione. Grazie alle professionalità e alla solidità aziendale di Amap, la seconda più grande azienda idrica pubblica del nostro paese, non solo si è scongiurata l’emergenza ma si è contribuito in modo determinante a trovare con la Regione una soluzione definitiva che ora speriamo si concretizzi in tempi brevi".

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento