rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Foro Italico Umberto I

Melma in acqua al Foro Italico, fermo per lavori l’impianto di sollevamento

Gli interventi dell'Amap, impegnata nei lavori di disinquinamento della fascia costiera e a convogliare tutto verso il depuratore di Acqua dei Corsari, dovrebbero concludersi il 22 maggio. Arcuri: "Cerchiamo di migliorare le condizioni del litorale"

Sversamenti di melma nelle acque del Foro Italico. Da alcuni giorni, all’altezza della condotta Porta Felice, l’impianto scarica direttamente a mare creando disagi a turisti e passanti a causa del cattivo odore e per il colore dell’acqua. La causa è indicata in una nota affissa nella zona dell’appalto, ovvero la momentanea interruzione dell’impianto di sollevamento.

La decisione sarebbe stata presa per consentire l'esecuzione dei lavori di disinquinamento della fascia costiera dall'Acquasanta al fiume Oreto e convogliare i reflui al depuratore di Acqua dei Corsari grazie al nuovo sistema Cala. Per un periodo di sette giorni, ha spiegato in una nota l’Amap, l’impianto fognario di Porta Felice verrà disattivato.

"L'intervento è iniziato il 15 maggio e si concluderà tra sette giorni. Comprendiamo il disagio per i cittadini - dice l’assessore e vicesindaco Emilio Arcuri - ma è un intervento per migliorare le condizioni del litorale. Da quattro pompe si passerà adesso a otto e qui adesso confluiranno anche gli scarichi di Passo di Rigano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Melma in acqua al Foro Italico, fermo per lavori l’impianto di sollevamento

PalermoToday è in caricamento