Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Scarichi sospetti nel fiume Nocella, il sindaco Maniaci: "I carabinieri intervengano"

Francesco Loria, fondatore del gruppo San Cataldo la baia dell'illegalità, ha mostrato le immagini in diretta su Facebook. Il video in pochissimo tempo ha raggiunto oltre 7 mila persone e il primo cittadino di Terrasini ha scritto ai militari: "Verificare la provenienza"

Sversamenti nel fiume Nocella

Ancora scarichi anomali alla foce del fiume Nocella, nella baia di San Cataldo al confine tra Trappeto e Terrasini. A darne notizia è il sindaco di quest'ultimo Comune, Giosuè Maniaci, che ha chiesto ai carabinieri del Nucleo operativo ecologico di intervenire urgentemente per verificare la provenienza degli scarichi abusivi.

“Nel denunciare – scrive il primo cittadino di Terrasini ai militari -  la gravità di questi ripetuti fenomeni di inquinamento ambientale, e per intraprendere le iniziative necessarie a bloccare questi scarichi abusivi, presumibilmente provenienti anche da insediamenti industriali e civili, che vengono illecitamente immessi nel torrente Puddastri e nel fiume Nocella e quindi nel mare antistante la zona di San Cataldo, si chiede un intervento urgente per porre in essere tutti gli atti e i controlli necessari al fine di verificare ed individuare l’esatta provenienza dei suddetti scarichi abusivi e gli eventuali responsabili di tali inqualificabili episodi”.

Lo sversamento è stato documentato ieri sera, intorno alle 22, da Francesco Loria, fondatore del gruppo San Cataldo la baia dell'illegalità, con una diretta Facebook: "Qualcuno ha approfittato della bomba d'acqua annunciata (che poi non si è verificata) - afferma Loria - per sversare qui".

Da lì è partito il tam tam sui social. "Stanno continuando - scrive il consigliere del Movimento 5 Stelle, Eva Deak - ad avvelenare il nostro mare, nel silenzio degli organi competenti. Personalmente parlerò diversamente quando vedrò azioni concrete contro questi atti criminali. Non bastano più comunicati stampa e passerelle, non mi basta più sentire che lo sanno, che c'è la pioggia e che gli asini volano! Non voglio più sentir parlare degli "standard d'inquinamento" del fiume Nocella da parte di chi dovrebbe far partire le denunce". Qualche ora dopo il primo cittadino ha deciso di mettere in atto il suggerimento della consigliera e dalle parole si è passati ai fatti. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarichi sospetti nel fiume Nocella, il sindaco Maniaci: "I carabinieri intervengano"

PalermoToday è in caricamento