Cronaca Politeama / Via Francesco Crispi

Sbarco di immigrati al Porto, ventenne sarà operato d’urgenza

Uno dei 183 somali alle prese con una peritonite trasportato all'ospedale Ingrassia. Buone le condizioni generali degli altri africani a bordo del mercantile "King Julius". Il direttore sanitario dell'Asp: "Nessun caso di tubercolosi"

Giuseppe Noto, direttore generale provinciale dell'Asp

Un ventenne in gravi condizioni a causa di una peritonite, un altro giovane con ferite lievi. Ma in generale sono in buone condizioni di salute i 183 africani, in maggioranza sedicenti somali, che sono sbarcati stamattina al porto sulla nave mercantile "King Julius".

“Nessun caso di tubercolosi a bordo”. A riferire sulle loro condizioni è il direttore sanitario dell’Asp 6 Giuseppe Noto. “I casi sanitari – spiega Noto – sono due: un ventenne è alle prese con un’appendicite acuta, che si è trasformata in peritonite. Il giovane è stato trasportato all’Ingrassia dove sarà sottoposto ad un intervento chirurgico (GUARDA IL VIDEO). Un altro giovane invece ha delle lesioni cutanee ad una gamba, niente di serio. Casi di tubercolosi? No – conclude Noto – nessun caso di epidemia”.

I 183 profughi sono stati accolti da un lungo applauso del sindaco Leoluca Orlando e del prefetto Francesca Cannizzo. Le prime a scendere dal mercantile sono state le donne con in braccio i bambini. "C'e' un impegno corale da parte di tutte le istituzioni oltre che dal mondo del volontariato per assicurare condizioni di massima sicurezza anche dal punto di vista sanitario per i 183 migranti soccorsi dal mercantile - ha detto Cannizzo -. I migranti verranno visitati a bordo dai medici della sanità marittima, poi a terra saranno ulteriormente visitati e verranno avviati i primi controlli di polizia. Saranno trasferiti a Piana degli Albanesi e ringrazio il sindaco di Piana che è stato subito collaborativo".

Il sindaco Leoluca Orlando ha ribadito che il capoluogo siciliano è la città della cultura dell'accoglienza. "C'è stata - ha detto - una collaborazione istituzionale esemplare. A questa cultura deve accompagnarci una denuncia forte nei confronti degli egoismi dell'Europa e delle sue contabilità che non fanno onore al dramma umano di queste persone". Per l'arcivescovo di Palermo Paolo Romeo "questa è una testimonianza nella tradizione di Palermo, una città che accoglie coralmente. Don Pino Puglisi invitava ad accogliere senza che nessuno si tirasse indietro. L'essere qui presenti con la presenza dello Stato è importante perchè dimostra che sono al servizio di questi fratelli - ha aggiunto l'Arcivescovo - queste persone che arrivano si vedono accolte anche da tanti volontari che in silenzio spendono la loro vita al servizio dei fratelli".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarco di immigrati al Porto, ventenne sarà operato d’urgenza

PalermoToday è in caricamento