Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

A volto coperto prendono a sassate il pullman del Palermo: distrutto un vetro

L'aggressione è avvenuta ieri sera a Messina, mentre il mezzo era diretto in Calabria. I giocatori non erano a bordo e sono stati trasferiti a Bari in aereo. E' stato necessario far arrivare nella notte un altro bus per poter trasportare l'attrezzatura tecnica necessaria alla squadra

Il pullman del Palermo è stato preso a sassate ieri sera mentre percorreva viale Giostra a Messina, a poche centinaia di metri dagli imbarchi del traghetto per la Calabria. Sul mezzo, come spiegano dal Palermo Calcio, non c'erano i giocatori. In base al racconto dell'autista - il trasferimento è stato compiuto come sempre dall’azienda Labisi - alcune persone con il volto coperto hanno colpito ripetutamente i vetri del mezzo, distruggendone uno e rendendo impossibile la prosecuzione del viaggio.

Il pullman era diretto a Brindisi, dove stamattina è arrivato l’aereo con i giocatori del Palermo, per spostarsi poi alla volta di Bari. Dopo la sassaiola, un altro mezzo è partito da Palermo per sostituire quello danneggiato e garantire il trasbordo di tutto il materiale tecnico necessario alla squadra.

"Un gesto di violenza inaccettabile, che condanniamo fermamente", così commenta l'episodio il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli: "Un atto violento - afferma - che non ha nulla a che vedere con lo sport. La difesa dei colori della propria squadra, l'affetto per i calciatori e la sana rivalità tra club sono quanto di più lontano rispetto a gesti di violenza, offesa o denigrazione. Lega Pro è vicina al Palermo e a tutti i club che, in qualsiasi momento, si trovano ad essere vittime di azioni inammissibili come questa", conclude Ghirelli.

"Condanniamo fortemente l'azione violenta perpetrata ai danni del pullman del Palermo F. e  apprendiamo con sdegno che il mezzo è stato preso a sassate. Esprimiamo la nostra solidarietà al vettore ufficiale Frecciarossa Bus Operator della ditta Labisi. Tali azioni indegne siano punite con pene esemplari, confidiamo nell'opera degli inquirenti, noi siamo per la bellezza dello sport in tutte le sue forme, condanniamo fermamente sul nascere qualsiasi tentativo di violenza e odio", lo dichiara il segretario regionale dell'Ugl Creativi in Sicilia, Filippo Virzì.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A volto coperto prendono a sassate il pullman del Palermo: distrutto un vetro

PalermoToday è in caricamento