rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Dati falsi nei moduli per ottenere i buoni spesa dal Comune, scoperti 40 furbetti

La guardia di finanza ha denunciato e sanzionato 40 palermitani che hanno richiesto il sussidio nonostante avessero altre forme di sostegno economico. Avviate le procedure per il recupero di 11.120 euro

Avevano altre forme di sostegno economico ma ciononostante avrebbero compilato i moduli forniti dal Comune in maniera tale da ottenere anche i buoni spesa. I finanzieri del comando provinciale hanno denunciato 40 palermitani per indebita percezione di erogazioni ai danni dello Stato e falso in atto pubblico. Per ciascuno di loro è stata avviata l’azione per il recupero di circa 11.120 euro già distribuiti. Elevate sanzioni per 45.120 euro.

Le irregolarità sono emerse dopo “un’attività di polizia economico-finanziaria - si legge in una nota - per vigilare e tutelare il bilancio dello Stato, della Regione e degli enti pubblici". Sotto la lente sono stati passati i modelli di autocertificazioni inviati all’Amministrazione in cui ogni richiedente, dopo aver sottoscritto l’istanza di accesso all’intervento socio-assistenziale e le relative dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, sostenendo di trovarsi nelle condizioni previste.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dati falsi nei moduli per ottenere i buoni spesa dal Comune, scoperti 40 furbetti

PalermoToday è in caricamento