Venerdì, 12 Luglio 2024
Bisacquino

Santuario Madonna del Balzo chiuso dal 2017 dopo un incendio, al via la gara per la messa in sicurezza

La Struttura commissariale contro il dissesto idrogeologico ha pubblicato il bando. Di oltre 1,7 milioni il budget previsto per i lavori

Al via la gara per affidare i lavori di consolidamento dell'area del santuario della Madonna del Balzo, a Bisacquino. Il luogo di culto è chiuso dall'agosto del 2017 per motivi di sicurezza dopo il devastante incendio che si sviluppò sulle pareti rocciose, divorandone l'intera vegetazione. 

La zona venne vietata ai visitatori perché troppo grande il pericolo di caduta massi dall’alto, ma anche dal dirupo sul quale poggia la chiesa. La notizia arriva dagli uffici della Struttura commissariale anti dissesto idrogeologico, che fa capo al governatore Renato Schifani: il team diretto da Maurizio Croce ha pubblicato la gara per mettere al riparo il tempio che, quindi, potrà essere riaperto dopo oltre cinque anni.

Di oltre 1,7 milioni di euro il budget previsto dal bando che scadrà il prossimo 28 febbraio, termine ultimo per la presentazione delle offerte. L’intervento che sta per essere commissionato sul Santuario della Madonna del Balzo, risalente al diciassettesimo secolo, prevede la messa in sicurezza sia dell’area a monte dell’edificio sacro che quella a valle della mulattiera e della bretella stradale che consentono di raggiungerlo. Saranno rimosse le porzioni di roccia instabili e verranno installate barriere paramassi e reti metalliche ad alta resistenza. Lungo i sentieri, consolidati attraverso paratie di pali, saranno posizionate nuove ringhiere.

"Siamo pronti a restituirlo ai fedeli", sottolinea il presidente Schifani che ricorda come la Regione Siciliana abbia prontamente accolto l’appello dell’amministrazione cittadina che non disponeva di risorse adeguate. "Il nostro sostegno - aggiunge il governatore - era doveroso perché si tratta di un intervento che, al di là della salvaguardia della pubblica incolumità, implica per la gente risvolti intimi e profondi che meritano rispetto e attenzione. Tra l’altro il santuario, oltre a essere un luogo di pellegrinaggio, è anche meta di tantissime visite turistiche e quindi la sua riapertura avrà anche positive ricadute sull’economia della zona".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santuario Madonna del Balzo chiuso dal 2017 dopo un incendio, al via la gara per la messa in sicurezza
PalermoToday è in caricamento