Cronaca Terrasini

Incidente sulla nave a Messina: il ferito palermitano resta gravissimo, Terrasini in lutto per Santo

La vittima stava lavorando ad una cisterna. L'operaio lascia la moglie e due bambini. La Procura della città dello Stretto ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo

E' gravissimo l'operaio palermitano rimasto ferito nell'incidente avvenuto sulla nave Sansovino, ormeggiata nel molo Norimberga del porto di Messina ieri pomeriggio, che già ha causato tre morti. Tra questi il terrasinese Santo Parisi che lascia la moglie e due bambini. Stava lavorando ad una cisterna quando è probabilmente rimasto intossicato dalle esalazioni di gas. La Procura ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo. Il collega ferito, Ferdinando Puccio, è tenuto sotto ventilazione dai medici dell'ospedale Piemonte e sarebbe in fin di vita. Da quanto si apprende dai racconti di alcuni testimoni scampati alla morte, Puccio avrebbe provato a soccorrere i suoi ufficiali, prima di essere stordito dal veleno.

Terrasini intanto si stringe attorno alla famiglia Parisi. "Andiamo a letto con la tristezza nel cuore per la perdita del nostro concittadino Santo Parisi, morto lontano dalla sua Terrasini per compiere il proprio dovere. Il lavoro dovrebbe dare speranza e futuro, non causare morte e disperazione. Abbracciamo la famiglia tutta, nella speranza che la giustizia faccia il suo corso, ma consapevoli del fatto che mai potrà ridarci indietro il nostro amico", scrive l'Asd Renzo Lo Piccolo. Tantissimi i messaggi di cordoglio che i concittadini hanno dedicato all'operaio scomparso. L'ex sindaco Massimo Cucinella esprime "le più sentite condoglianze alla famiglia per la tragica scomparsa del caro Santo. Un uomo buono, un grande esempio di padre di famiglia e lavoratore. Mancherai a tutti! Riposa in pace". Anche l'attuale sindaco Giosuè Maniaci, l’amministrazione e il Consiglio Comunale esprimono sincero cordoglio per la prematura scomparsa di Santo Parisi. “E’ insopportabile e ingiusto - ha detto Maniaci - che una persona debba morire in questo modo tragico nell’espletamento del suo lavoro. Questa nuova tragedia, che si somma a tante altre che hanno provocato numerosi lutti, deve essere da monito per tutti, affinché si rafforzi concretamente l’impegno sul rispetto delle misure di sicurezza sul lavoro e di prevenzione degli infortuni”.

Molti residenti scrivono di non avere parole per questa tragedia e di essere molto tristi per la perdita del compaesano che dai più viene ricordato come un uomo buono con una gran bella famiglia.

Anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, informato della tragedia, ha esortato a fare di tutto perché non si ripetano queste gravissime tragedie. "Ogni morte sul lavoro è inaccettabile in un Paese come il nostro", ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente sulla nave a Messina: il ferito palermitano resta gravissimo, Terrasini in lutto per Santo

PalermoToday è in caricamento