rotate-mobile
Cronaca Cinisi

Maria di Gesù Santocanale sarà santa: Cinisi esulta

Si chiude positivamente il processo diocesano della causa di canonizzazione. Riconosciuto il miracolo: sussiste il nesso causale tra l’invocazione alla beata e il ripristino della fertilità della donna che ha portato a termine due gravidanze. Il sindaco Palazzolo: "Felicità immensa"

Maria di Gesù Santocanale di Cinisi verrà proclamata Santa a Roma da Papa Francesco. Sei anni circa dopo la beatificazione, avvenuta il 13 giugno 2016, si è chiuso quindi positivamente il processo diocesano della causa di canonizzazione della beata. Promulgato ieri il decreto della congregazione delle cause dei santi che attribuisce alla fondatrice delle suore Cappuccine dell’Immacolata di Lourdes il merito di aver fatto arrivare a termine, senza alcuna complicazione, le due gravidenza di una donna affetta da “miastenia gravis, tiroide di Hashimoto, sindrome da insufficienza procreativa autoimmune” a cui era stata diagnosticata l'infertilità: fu un miracolo. 

"L’invocazione alla beata è stata univoca, fatta da tre persone con fede, utilizzando una reliquia. Sussiste il nesso causale tra l’invocazione alla Beata Santocanale e - si legge nel decreto - a ripresa spontanea e completa con il ripristino della fertilità della signora, che ha portato alle due gravidanze regolarmente terminate, con le nascite dei due bambini".

"Grazie al lavoro certosino condotto da don Antonio Ortoleva (delegato episcopale), don Giovanni Vitale (promotore di giustizia) e don Giuseppe Ruggirello (notaio) la nostra beata - commenta il sindaco Giangiacomo Palazzolo - sarà finalmente Santa francescana! Immensa la mia felicità, la felicità dell'amministrazione e della cittadinanza, con la certezza che lei veglierà sulla nostra amata Cinisi". "Non possiamo che gioire ed esultare! Presto - afferma don Ortoleva - la nostra beata Maria di Gesù sarà proclamata Santa. L’attesa si fa preghiera: ci prepariamo al grande momento della canonizzazione a Roma con Papa Francesco. W a Signura Matri".

Il miracolo

L’evento accadde nel 2016 a Cinisi. La donna, di fronte alla patologia, insieme al marito si era affidata alla volontà di Dio e aveva iniziato a pregare. I coniugi, su consiglio di un’amica, si recarono in pellegrinaggio al Santuario della Beata Maria di Gesù e lì incontrarono una religiosa delle suore Cappuccine dell’Immacolata di Lourdes, insieme alla quale pregarono la fondatrice affinché intercedesse per la realizzazione del loro desiderio. Dopo aver ricevuto una reliquia ex indumentis, i coniugi continuarono a invocare la Beata. Dopo la nascita del primo figlio, avvenuta nel 2017, si recarono con il bambino e la nonna materna a ringraziare la Santocanale per la grazia ottenuta dal Signore per sua intercessione. A distanza di sei mesi dalla nascita del primo figlio, la donna rimase di nuovo incinta e portò a termine anche una seconda gravidanza.

La biografia di Madre Maria di Gesù Santocanale

Carolina Concetta Angela, fondatrice delle Suore Cappuccine dell'Immacolata di Lourdes, è nata a Palermo il 2 ottobre 1852 da una famiglia nobile. Nel 1887, diventa una terziaria francescana, e inizia la sua opera di bene a Cinisi dove viveva il nonno e dove ha aperto nella sua grande casa un orfanotrofio, un asilo e un ritrovo dove i più bisognosi potevano trovare un pasto caldo. E' morta d'infarto, a Cinisi, il 27 gennaio del 1927 all'età di 70 anni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maria di Gesù Santocanale sarà santa: Cinisi esulta

PalermoToday è in caricamento