rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Il vescovo della Chiesa evangelica tedesca alla messa di Santa Rosalia: "Qui straordinaria accoglienza"

Heinrich Bedford-Strohm, già cittadino onorario di Palermo, ha scelto di celebrare domani la funzione religiosa domenicale della tv pubblica tedesca Zdf sul terrazzo del Loggiato di San Bartolomeo. Orlando: "La sua presenza onora tutta la città"

Il vescovo Heinrich Bedford-Strohm, presidente del Consiglio della Chiesa Evangelica tedesca, insignito due anni fa della cittadina onoraria, si trova in questi giorni a Palermo.

"In condivisione di impegno per l'accoglienza e per il rispetto del diritto alla vita dei migranti nel Mediterraneo", il vescovo Bedford-Strohm terrà la funzione religiosa domenicale della tv pubblica tedesca Zdf - che abitualmente si tiene ogni domenica in una città tedesca - domani mattina sul terrazzo del Loggiato di San Bartolomeo.

Per la prima volta, dall'inizio del suo mandato, Bedford-Strohm ha scelto di presiedere la messa in una città non tedesca e ha scelto Palermo per la "sua straordinaria accoglienza" in favore dei migranti e per le navi delle ong.

Stamattina il sindaco Leoluca Orlando, insieme al vescovo Bedford-Strohm, ha partecipato alla messa, celebrata dall'arcivescovo monsignore Corrado Lorefice, che si è tenuta al santuario di Monte Pellegrino in occasione della festività della 'Santuzza'. Presenti alla cerimonia liturgica anche le massime autorità civili e militari. All'interno del santuario, dopo la santa messa, il primo cittadino ha donato a Santa Rosalia un omaggio floreale. "Oggi, nonostante le restrizioni causate dalla pandemia, è una giornata di festa - ha detto Orlando -. Questo tempo difficile ci ricorda quanto sia importante il diritto alla salute che Santa Rosalia ha tutelato liberando Palermo dalla peste. E oggi la peste dalla quale dobbiamo liberarci è il Covid. Per questo dobbiamo avere cura degli altri e di noi stessi".

"La presenza del vescovo Bedford-Strohm - ha aggiunto Orlando - onora tutta la città e conferma il percorso culturale di Palermo in difesa dei diritti umani. E ribadisce la necessità di garantire il rispetto del diritto alla vita di tutti e l'attivazione di meccanismi di soccorso e di accoglienza rispetto al fenomeno delle migrazioni in atto, oggi esacerbato dal drammatico momento che vive il popolo afghano. Bedford-Strohm ha apprezzato l'importante cambiamento culturale e sociale della nostra città, la sua visione di futuro per un'Europa di accoglienza e rispetto dei diritti umani". 

"Mi ha molto emozionato il fatto di aver potuto partecipare alla messa in onore della Santa Patrona di Palermo insieme al sindaco Leoluca Orlando - ha detto Bedford-Strohm -. Oggi più che mai dipendiamo da persone coraggiose che si battono per l'umanità e la carità. Questo include anche le molte persone che sono impegnate nel salvataggio in mare nel Mediterraneo a Palermo e da Palermo. Con il loro impegno adempiono a una responsabilità che, in realtà, tutti noi in Europa abbiamo in comune".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vescovo della Chiesa evangelica tedesca alla messa di Santa Rosalia: "Qui straordinaria accoglienza"

PalermoToday è in caricamento