menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Furti di energia, controlli in un ristorante e un camping a Santa Flavia: 2 denunce

La polizia, coadiuvata da personale dell'Enel, ha scoperto un magnete apposto nei contatori. Nei guai i due titolari. La Questura: "I 'furbetti della luce' ormai sparsi in quasi tutti i settori imprenditoriali"

Continua l'escalation dei furti di energia. Stavolta a essere "pizzicati" sono stati un ristoratore e il proprietaruo di un camping a Santa Flavia. La polizia ha denunciato, in stato di libertà, i titolari delle due ditte con l'accusa di "furto di energia". La Questura però non ha reso noti i nomi delle due attività.

Sabato sera i poliziotti del commissariato di Brancaccio, coadiuvati dal personale Enel, si sono spostati lungo la costa orientale della provincia e hanno raggiunto Santa Flavia. L’attività ispettiva ha riguardato un ristorante ed un camping, sospettati di ridurre fraudolentemente il consumo di energia elettrica. Per riscontrare l’ipotesi di partenza è bastato accedere al vano contatore dei due esercizi. Sui rispettivi misuratori di corrente era stato apposto un magnete che abbatteva i consumi, rispettivamente, del 98% per il camping e dell’86% per il ristorante.

I magneti di entrambi i contatori sono stati posti sotto sequestro, come disposto dall’Autorità Giudiziaria e i titolari denunciati. "Gli interventi della polizia - spiegano dalla Questura - aiutata da personale dell’Enel, alla ricerca dei “furbetti” dell’energia elettrica, sparsi ormai in quasi tutti i settori imprenditoriali, sono ormai a ciclo continuo e registrano i picchi di un fenomeno in ascesa vertiginosa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento