menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricci e prodotti ittici non tracciabili o venduti abusivamente, sequestri e multe per 9 mila euro

Si sono conclusi così i controlli fatti nella zona di Sant'Erasmo da carabinieri, guardia costiera, polizia municipale, Asp e Rap. Sigilli a due rivendite abusive, sotto sequestro 80 chili di pescato

Multe per novemila euro e ottanta chili di prodotti ittici sequestrati. E' il bilancio dei controlli effettuati nella zona di Sant'Erasmo dai carabinieri della compagnia Piazza Verdi con la capitaneria di porto, la polizia municipale, l’Asp e la Rap.

Nel corso delle ispezioni sono state trovate due attività abusive "poiché prive di qualsiasi autorizzazione per la vendita su strada". Inoltre sono state elevate multe per circa 1.500 euro per la mancata tracciabilità dei prodotti ittici, con relativa confisca di tutto il prodotto. Sequestrati anche diversi banconi utilizzati per la vendita abusiva.

Durante un’ ispezione che ha riguardato un venditore di frutti di mare e prodotti ittici, sono stati trovati "14 bicchieri colmi di polpa di ricci, privi di qualsiasi etichettatura di origine e prodotti ittici sprovvisti di documentazione inerente la tracciabilità". Per questo motivo il servizio veterinario dell'Asp ha elevato sanzioni per un totale di seimila euro.

Complessivamente sono scattate multe per novemila euro per mancanza di scia, etichettatura e tracciabilità dei prodotti. Quasi tutti gli 80 chili di prodotti ittici sequestrati sono stati avviati alla distruzione perchè non idonei al consumo alimentare umano. Il pesce commestibile è invece stato donato a una casa famiglia.

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento