Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

San Martino, è ai domiciliari ma ruba energia elettrica: arrestato per la seconda volta

Deve rispondere anche di abusivismo edilizio per avere modificato l'immobile senza autorizzazione. In manette altre tre persone, accusate anche loro di avere realizzato un collegamento abusivo allo stesso cavo dell'energia elettrica

Condannato agli arresti domiciliari, li rispetta ma realizza un collegamento abusivo alla rete elettrica e scattano nuovamente le manette. Succede a un ragazzo di 28 anni, M.I., arrestato dai carabinieri della stazione di San Martino delle Scale.

Nel corso dei controlli i militari hanno notato un cavo che, partendo dalla casa del giovane si allacciava in maniera anomala alla rete elettrica pubblica, quindi, hanno chiamato i tecnici dell’Enel e hanno accertato che si trattava di un abuso. In realtà quella derivazione non era la sola, infatti, allo stesso cavo si allacciavano altre tre abitazioni, pertanto, i militari dell’Arma hanno proceduto all’arresto di altre tre persone: V. A., 30 anni, F. V., 50 anni, e G. A., 32 anni.

Nel corso della stessa operazione, M.I. è stato anche denunciato per abusivismo edilizio, in quanto nelle vicinanze della sua abitazione aveva fatto costruire un manufatto di circa 50 metri quadri, senza le opportune licenze. Dopo il rito direttissimo, è tornato agli arresti domiciliari, mentre per gli altri tre individui è stata disposta la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Martino, è ai domiciliari ma ruba energia elettrica: arrestato per la seconda volta

PalermoToday è in caricamento