Cocaina nel bagno di una rosticceria, il cane Asko la trova: arrestato un dipendente

Un 32enne, che lavorava in un locale a San Lorenzo, è finito in manette con l'accusa di "detenzione ai fini di spaccio di droga". La polizia ha sequestrato lo stupefacente, un barattolo con la sostanza adoperata per il "taglio" ed un bilancino di precisione

Nemmeno l'odore della frittura è riuscito a ingannare il cane Asko, che ha scovato 10 grammi di cocaina nel bagno di una rosticceria del quartiere San Lorenzo. Così con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga i poliziotti del commissariato di San Lorenzo hanno arrestato un 32enne, dipendente del locale: C.P. le sue iniziali. L’arresto è avvenuto contestualmente al sequestro di 10 grammi di cocaina e di materiale per la produzione e il confezionamento della droga.

La cocaina, trovata nel bagno della rosticceria, era all’interno di una credenza, in un cartone chiuso da nastro adesivo. La droga era nascosta in un involucro di cellophane assieme a un barattolo con la sostanza adoperata per il "taglio" ed un bilancino di precisione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uno dei dipendenti del locale si è assunto la responsabilità della presenza della droga ed è stato arrestato. La polizia sta indagando per individuare eventuali complici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento