rotate-mobile
Cronaca San Giuseppe Jato / Via Giuseppe Sunseri

San Giuseppe Jato, tenta di investire con l'auto il rivale che gli deve dei soldi: arrestato

In manette un uomo di 46 anni. Non ha concluso il suo progetto omicida per l'intervento di un carabiniere in congedo. La vittima designata è un 41enne di San Cipirello, condotto all’ospedale Civico di Palermo con l’elisoccorso del 118 in codice rosso

Sale in auto, punta dritto contro il suo rivale e tenta di investirlo. Più volte. Cercando di schiacciarlo contro il ponteggio di un cantiere. Solo l'intervento di un carabiniere in congedo evita il peggio. I militari dell'Arma hanno arrestato a San Giuseppe Jato A.G., 46 anni, con l'accusa di tentato omicidio. La vittima designata è un 41enne di San Cipirello. E' stato condotto all’ospedale Civico di Palermo con l’elisoccorso del 118 in codice rosso e adesso è ricoverato ma non è in pericolo di vita.

Tutto è accaduto in via Sunseri. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri il 46enne, noto alle forze dell'ordine, avrebbe agito "al culmine di una lite per questioni debitorie" e ha desistito "solo dopo l’arrivo di un carabiniere in congedo intervenuto in soccorso". Poi l'intervento dei carabinieri della Stazione di San Giuseppe Jato e le manette. L'arrestato si trova adesso nel carcere “Lorusso” in attesa dell’udienza di convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giuseppe Jato, tenta di investire con l'auto il rivale che gli deve dei soldi: arrestato

PalermoToday è in caricamento