San Giuseppe Jato, sequestrati oltre diecimila articoli da ufficio "fuorilegge"

Operazione eseguita dalla guardia di finanza. Sulle confezioni, conservate in un magazzino, mancavano "le indicazioni relative ai materiali utilizzati, le istruzioni, le eventuali precauzioni d'uso"

Oltre diecimila articoli da ufficio, pronti per la vendita e conservati in un magazzino di San Giuseppe Jato, sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Partinico. L'operazione è stata eseguita nell’ambito dei servizi di controllo del territorio tesi a garantire l’osservanza della normativa in materia di prezzi e sicurezza prodotti connessi all'emergenza Covid-19.

Complessivamente i militari hanno sequestrato 10.832 articoli "privi delle informazioni minime previste dal Codice di Consumo" . In particolare, nel corso dell’ispezione all’interno dei magazzini commerciali, le fiamme gialle hanno rinvenuto, tra le giacenze, migliaia di set cutter/taglierini da ufficio destinati a essere immessi in commercio, "risultati non a norma poiché carenti delle indicazioni relative ai materiali utilizzati per la composizione nonché alle istruzioni, alle eventuali precauzioni e alla destinazione d’uso utili ai fini della fruizione e della sicurezza del prodotto". Il rappresentante legale della società – T.M.- è stato segnalato alla Camera di Commercio per l’irrogazione della sanzione amministrativa, che può arrivare fino a 25.823 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

  • Coronavirus, altri 65 nuovi casi in Sicilia: Palermo la provincia più colpita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento