Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Carabinieri in festa per i 100 anni di "nonno" Salvatore: una vita nell'Arma dalla Divisione Acqui a Palermo

Entrato nell'Arma nel 1939 ha preso parte alla seconda guerra mondiale e, una volta tornato in patria, ha girato lo Stivale fino ad approdare in Sicilia. I vertici dei carabinieri con lui per le 100 candeline

Festa grande ieri per Salvatore Galante, appuntato dei carabinieri in congedo che ha spento cento candeline. Una vita, la sua, trascorsa servendo l'Arma e diventando testimone della storia contemporanea dalla seconda guerra mondiale ai giorni nostri. Nato a Montedoro, nel Nisseno, è palermitano d'adozione e ha festeggiato con i vertici dell'Arma e i familiari nella sua casa nel quartiere Oreto.

Per festeggiare il traguardo dei cento anni erano presenti il cappellano militare don Salvatore Falzone, i comandanti della locale Compagnia, maggiore Gebiola, e Stazione, maresciallo maggiore Girgenti, il comandante provinciale, colonnello Antonio Di Stasio, particolarmente vicino a Galante perchè anche il padre era un appuntato dei carabinieri ed era partito per il fronte.

Galante si è arruolato nel 1939 ed è stato trasferito alla Legione di Verona. Si è congedato dopo 35 anni di servizio il 14 aprile 1974 con nomina a vice brigadiere di complemento. Ha partecipato alla seconda guerra mondiale, è stato mobilitato con la 150^ sezione a disposizione della Divisione Acqui destinazione Albania con l’incarico di “portaordini”. Dall’Albania in Grecia e da lì, sempre con la Divisione Acqui, è stato trasferito presso l’isola di Corfù. Rientrando da un servizio con la moto, a causa di un incidente con un’autovettura militare riportava la frattura della tibia e del perone della gamba destra ed è stato rimpatriato in convalescenza. I colleghi della Sezione, rimasti in Grecia, morirono tutti nell’eccidio di Cefalonia. Dopo circa due mesi di convalescenza, di nuovo assegnato a Verona, da lì ad Asti, poi a Torino, Marcellinara (Cz), Nicastro e infine Palermo in quella che oggi si chiama caserma Carlo Alberto dalla Chiesa come responsabile dell’ufficio autodrappello fino al 1974.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri in festa per i 100 anni di "nonno" Salvatore: una vita nell'Arma dalla Divisione Acqui a Palermo

PalermoToday è in caricamento