Fuga di gas in una casa a Vicenza, carabiniere palermitano salva un uomo

E' accaduto a Castelgomberto. L'appuntato siciliano e un collega sono entrati in un appartamento e dopo aver chiuso i contatori di gas e luce hanno sfondato la porta di un appartamento e portato in salvo un 62enne

Il momento dei soccorsi

Lo hanno trovato svenuto in camera da letto e subito hanno pensato fosse morto. L'appartamento era saturo di gas ma i carabinieri, uno dei quali nato a Palermo, hanno subito spalancato le finestre salvando in questo modo la vita a un 62enne. L'episodio è accaduto domenica mattina a Castelgomberto, in provincia di Vicenza.

Due cittadini ghanesi hanno chiamato il 112 preoccupati perché un loro amico non rispondeva più al telefono. Arrivati sul posto due militari, l'appuntato scelto di origini siciliane Alfredo La Licata e il carabiniere Francesco Lorusso, dopo essere entrati nella palazzina dove risiedeva il 62enne, hanno percepito un forte odore di gas. Giunti al terzo piano hanno individuato l'appartamento da dove proveniva l'odore e, dopo aver chiuso i contatori di gas e luce, hanno sfondato la porta d'ingresso chiusa a chiave dall'interno.

In camera da letto, apparentemente privo di vita, c'era J.E.K, un cittadino ghanese che viveva in quell'appartamento. Nonostante il corpo dell'uomo fosse freddo e immobile, i militari hanno controllato le funzioni vitali, accertando la presenza di battito cardiaco e di respirazione flebile. Immediatamente, nonostante la presenza di gas nel locale, hanno portato fuori l'uomo iniziando le pratiche di primo soccorso in attesa del personale del 118.

Il 62enne è stato ricoverato all'ospedale di Arzignano dove si trova in gravi condizioni ma ancora in vita. Secondo la ricostruzione dei carabinieri l'uomo, che aveva messo un pentolino pieno d'acqua sul fuoco, avrebbe accusato un malore. Arrivata a ebollizione l'acqua ha spento la fiamma e il gas si è propagato al resto della casa.

(Fonte: VicenzaToday.it)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento