menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Villabate, bimba rischia di annegare durante il bagnetto: salvata dal 118

La piccola avrebbe ingerito molta acqua mentre la madre la stava lavando. Così la donna ha chiesto l'intervento di un'ambulanza e della polizia. Quando i soccorritori sono arrivati, però, la bambina non respirava più

Ha rischiato di morire mentre le facevano il bagnetto. Una bimba di due anni è stata salvata stamattina dai soccorritori del 118 nella sua casa a Villabate, in via Belvedere. Sarebbe andata sott'acqua all’interno della vasca, arrivando a ingerire - come riferito dalla madre agli investigatori - una discreta quantità di liquidi che stava per risultarle fatale. La donna, sotto shock, ha lanciato l’allarme chiedendo l’intervento di un’ambulanza e della polizia, cui toccherà il compito di verificare il racconto da lei fornito.

I primi a intervenire sono stati i soccorritori dell'ambulanza più vicina. Quando il personale sanitario è arrivato nell’abitazione la piccola non respirava più. Poi è intervenuta anche un'automedica inviata dalla sala operativa che si trova al Civico: il dottore Amedeo Scifo ha effettuato le prime manovre di rianimazione ed è riuscito a stabilizzarla. Poi il trasporto al Buccheri La Ferla. Durante il tragitto la piccola avrebbe mostrato i primi segni di miglioramento, ma una volta arrivata è stata comunque posta sotto osservazione.

Ai soccorritori è andato il plauso di Gaetano Montalbano (presidente della Seus). “Ancora una volta - ha sottolineato - l'intervento tempestivo, altamente professionale e con grande spirito di squadra del 118 siciliano ha salvato una vita umana, in questo caso una bimba di soli due anni. A nome mio personale e dell'intera Seus plaudo ai nostri soccorritori Francesco La Rosa, Antonio Catrisano e Salvatore Tesauro (quest'ultimo intervenuto mentre era fuori servizio) della postazione di Ficarazzi, al medico rianimatore Amedeo Scifo, fondamentale per la buona riuscita del soccorso, ed alla centrale operativa del 118. Siamo orgogliosi di voi e di tutti gli operatori dell'emergenza-urgenza in Sicilia“.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento