Salute, esperti a confronto su "Aspetti multidimensionali della spasticità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La spasticità in tutti i suoi aspetti e il trattamento multidisciplinare, compreso il trattamento con cannabinoidi, le più recenti novità che riguardano questa patologia. “Aspetti multidimensionali della spasticità” è il tema del convegno in programma giovedì 17 e venerdì 18 novembre al Palace Hotel di Mondello, organizzato dall’Unità operativa di Neurologia dell’Azienda Villa Sofia – Cervello, referenti Salvatore Cottone, Direttore dell’Unità operativa, e Marcello Romano, neurofisiologo.

Un appuntamento che si prefigge di entrare nel vivo di un problema clinico di frequente riscontro in ambito neurologico e neuroriabilitativo, che si associa frequentemente alla presenza di dolore e di un carico importante di disabilità. La due giorni si concentrerà appunto sulla necessità di un approccio multidisciplinare ed integrato, con l’apporto di diverse figure professionali. Si parlerà dunque di fisiopatologia, clinica e diagnostica strumentale, trattamento medico e con tossina botulinica, fino alle strategie terapeutiche avanzate come la somministrazione intratecale di baclofene e la neurorimodulazione. Molto atteso il focus, in programma venerdì mattina, sull’uso dei cannabinoidi, farmaci recentemente introdotti per il trattamento della spasticità e del dolore a essa correlato. Nel corso di una tavola rotonda sull’esperienza dei cannabinoidi in Sicilia saranno discussi i meccanismi patogenetici e presentati i trials clinici recenti. Il convegno si aprirà giovedì alle 14, con gli interventi dell’assessore regionale alla salute Baldo Gucciardi, di Salvatore Requirez, coordinatore del piano regionale di prevenzione, e di Salvatore Cottone e Marcello Romano. Prevista la partecipazione di circa 80 medici chirurghi di diverse branche, oltre che di specializzandi,fisioterapisti,infermieri e tecnici di neurofisiopatologia.

Torna su
PalermoToday è in caricamento