Cronaca

Provano i vestiti nei camerini, poi scappano senza pagare: arrestate

In manette due donne palermitane a Sciacca: avevano appena messo a segno tre colpi in altrettanti esercizi commerciali, nel giro di pochissimo tempo. Poi l'intervento della polizia

Rubavano vestiti nei negozi a Sciacca, fra le vie Licata e Garibaldi. Due palermitane sono state arrestate dalla polizia dopo aver messo a segno tre colpi in altrettanti esercizi commerciali, nel giro di pochissimo tempo. Uno dei titolari si è però insospettito ed ha composto, senza farsi notare, il 113. In una manciata di minuti sono intervenute le pattuglie della polizia di Stato e gli agenti del commissariato cittadino - accertati i furti - hanno arrestato le due donne palemitane che, su disposizione del sostituto procuratore di turno, sono state poste ai domiciliari. 

A quanto pare, lo shopping delle due consisteva nel portare i vestiti in camerino, provarli e poi - se andavano bene - riporli nelle proprie borsette. In due casi, stando alle accuse, c'erano già riuscite. Nell'ultimo, invece, il proprietario della boutique, subodorando uno strano comportamento, ha chiesto "aiuto" ai poliziotti. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provano i vestiti nei camerini, poi scappano senza pagare: arrestate

PalermoToday è in caricamento