Si fingono operai di una ditta e irrompono col furgone alla Stazione: presi ladri di oro rosso

Operazione della polizia ferroviaria. In manette per furto aggravato in concorso un pluripregiudicato palermitano di 24 anni (sorvegliato speciale). Denunciato invece il complice

Fingendosi operai di una ditta sono andati alla stazione centrale con un furgone e dopo avere eluso la sorveglianza hanno iniziato a caricare materiale ferroso. A quel punto sono interventi gli agenti di polizia ferroviaria: la scorribanda di due ladri di rame si è conclusa così con un arresto e una denuncia. In manette è finito un pluripregiudicato palermitano di 24 anni (P.R. le sue iniziali).

"Si tratta di un noto ladro di 'oro rosso' - hanno spiegato dalla questura -. E' stato arrestato per il reato di furto aggravato in concorso e risulta anche indagato a piede libero per aver violato la sorveglianza speciale cui è sottoposto dal 2016. L’arresto è stato poi convalidato dal giudice che ha  imposto al malvivente l’obbligo di firma". 

Il complice, invece, un palermitano incensurato di 25 anni, è stato denunciato in stato di libertà per furto aggravato in concorso. I due si erano finti operai legati alla ditta appaltatrice dei lavori alla stazione centrale. Ad avvisare la polizia ferroviaria sono stati gli addetti all’ingresso. La Polfer di Palermo ha sequestrato anche il mezzo usato per il furto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento