rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
L'emergenza cimiteriale

Ai Rotoli 1.320 bare a deposito, a luglio erano meno di 1.200: "Con Lagalla non è cambiato nulla"

Il consigliere Randazzo: "Il sindaco ora avrà a disposizione anche i poteri commissariali a seguito della nomina da parte del governo nazionale. Auspichiamo che si dimostri all'altezza"

"Il 2022 si conclude con oltre 1300 bare a deposito. E' cambiata l'amministrazione comunale ma non cambia il volto della vergogna al cimitero dei Rotoli di Palermo". E' quanto scrive in un post su Facebook il consigliere comunale del M5s, Antonino Randazzo.

emergenza cimiteri palermo

"I crematori - prosegue - continuano a non funzionare e in base ai report forniti dalla Direzione Cimiteriale le salme in deposito sono aumentate da 1174 dello scorso luglio a 1320 di fine dicembre 2022;  un trend  drammatico che continua a crescere anche con il nuovo sindaco. Il sindaco di Palermo Roberto Lagalla dal 2023 adesso avrà a disposizione anche dei poteri commissariali per affrontare l'emergenza cimiteriale a seguito della nomina a commissario da parte del governo nazionale. Auspichiamo che si dimostri all'altezza di utilizzare questi poteri per ridare finalmente una degna sepoltura e per porre fine alla più grave emergenza cittadina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai Rotoli 1.320 bare a deposito, a luglio erano meno di 1.200: "Con Lagalla non è cambiato nulla"

PalermoToday è in caricamento