Rotary, presentazione del progetto “l’Officina Laboriosa”

L’ape nera sicula e il mandorlo in sinergia per una nuova opportunità di sviluppo sociale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Giovedì 31 ottobre alle h. 17.00, presso l’Aula Consiliare del Complesso Monumentale Guglielmo II a Monreale, si terrà la Conferenza Stampa indetta dai Rotary Club Palermo Est, Ovest, Nord, Monreale, Bagheria, Mediterranea e Baia dei Fenici per la presentazione del Progetto “L’officina laboriosa: l’ape nera sicula ed il mandorlo in sinergia per una nuova opportunità di sviluppo sociale“ cui interverranno numerose Autorità Civili e Religiose. Il progetto, promosso dal Rotary Club Palermo Ovest, ha ricevuto una sovvenzione dal Rotary Distretto 2110 Sicilia e Malta, con il congiunto intervento di 7 Club Rotary dell’Area Panormus, e prevede l'impianto di un mandorleto e di un allevamento di ape nera sicula per la produzione di mandorle e di miele su terreni confiscati alla criminalità mafiosa ed assegnati alla cooperativa sociale SoSviLe, una onlus - Solidarietà Sviluppo e Legalità – che rappresenta la prima Cooperativa sociale italiana affidata direttamente a giovani di età compresa tra in 18 e 40 anni. Un progetto che vuole lanciare un forte segno di lotta alla criminalità: i Club Rotary con il loro sostegno economico e professionale, puntano sui giovani in agricoltura per rafforzare e diffondere i valori della legalità e dell’etica ,dimostrando che è possibile riutilizzare i beni confiscati alla criminalità mafiosa avviando un ciclo produttivo agroalimentare sano, legale e sostenibile.

L’officina laboriosa: l’ape nera sicula e il mandorlo in sinergia per una nuova opportunità di sviluppo sociale
Il progetto “L’officina laboriosa: l’ape nera sicula ed il mandorlo in sinergia per una nuova opportunità di sviluppo sociale“, promosso dal Rotary Club Palermo Ovest insieme ai Rotary Club Palermo Est, Nord, Monreale, Bagheria, Mediterranea e Baia dei Fenici, per l'impianto di un mandorleto e di una apicoltura per la produzione di mandorle e di miele su terreni confiscati alla criminalità mafiosa. Beneficiario del progetto è la Cooperativa sociale SoSviLe,  che attraverso un protocollo di intesa tra due comuni, Roccamena e Monreale, ed una selezione pubblica, è stato assegnato il bene rurale confiscato.

Un progetto ambizioso, che lancia un forte segno di lotta alla criminalità: i giovani uniscono le loro forze, conoscenze ed impegno per la gestione di un fondo rurale, un tempo rappresentato da un caseificio, oggi orientato alla cerealicoltura, frutticoltura e alla multifunzionalità aziendale nel rispetto della vocazione territoriale, della tradizione e dell’ambiente.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento