Cronaca Partanna-Mondello

Rotary Club Palermo Montepellegrino: celebrato il “passaggio della campana”

Serata del passaggio di consegne quella fra il presidente uscente Ninni Genova e il presidente entrante Filippo Cuccia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Celebrato, guidati dal prefetto uscente Alba Bertolino e da quello entrante Giovanni Pitarrese, il “Passaggio della Campana” del Rotary Club Palermo Montepellegrino, in una cena conviviale presso il Palace di Mondello; il tutto, in un’atmosfera essenziale, di grande gioia, caratterizzata, la serata, da emozione e partecipazione, che ha visto l’alternarsi dell’uscente Ninni Genova, architetto, all’entrante Filippo Cuccia, già dirigente dell’università degli studi di Palermo. Il presidente uscente del Rotary Palermo Montepellegrino ha avuto il compito di aprire l’incontro, e lo ha fatto con disinvoltura, mettendo a proprio agio i numerosi presenti (soci, familiari e invitati): Ninni Genova, visibilmente emozionato, ha fatto, servendosi di un video realizzato dal figlio Michele, un rapido bilancio del più che positivo anno trascorso alla guida del Club; ne ha elencato i numerosi service di carattere sociale, sanitario e di forte impatto culturale svolti dal Club Rotary Palermo Montepellegrino. Ed ha ringraziato i soci per il loro vivo impegno nella partecipazione soprattutto ai service realizzati.

Soci, alcuni dei quali, sono stati premiati con un personale riconoscimento del presidente, a prova del loro insostituibile apporto alla vita del club. Un affettuoso e meritato ringraziamento ai soci del Rotaract e all’effervescente presidente uscente Emanuele Di Bartolo, che sono riusciti a coniugare service, amicizia e crescita dell’effettivo rimanendo, sempre, punto di riferimento per la comunità di riferimento. Particolare riconoscimento a Vincenzo Lo Cascio, insignito del Paul Harris Fellow a uno zaffiro. Riconoscimento analogo, al termine del mandato, anche a Ninni Genova, che è riuscito, con univoco giudizio, a fare, del Rotary Palermo Montepellegrino, un costante legame con la società, le sue fasce più deboli, i bisognosi, la scuola, l’università, le professioni e i giovani.

Il presidente che guiderà il club per l’anno sociale 2019-20, Filippo Cuccia, anche lui emozionato, ha tracciato, nelle linee essenziali, il programma dell’anno: Cuccia ha descritto l’impostazione del lavoro, delle scelte e dei service che caratterizzeranno l’annata a venire, fortemente rivolti alla nostra città, al suo territorio e al sostegno alle categorie più deboli. Filippo Cuccia, anche lui come Genova, al suo secondo mandato di presidente (pur se in un club diverso) al termine della serata, ha anche presentato il nuovo Consiglio Direttivo del club, composto da Antonio Genova (past president), Anna Maria Mirto (vice presidente), Carmelo Maltese (vice presidente e presidente incoming), Vincenza Leonardi (segretaria), Michelangelo Nicchitta (tesoriere), Giovanni Pitarresi (prefetto), Antonino Ciolinio e Concetta Paladino (consiglieri), Alfredo Roccaro (delegato del club per la Rotary per la Rotary foundation), Francesca Patricolo (istruttore di club), Giuseppe Di Salvo (co-prefetto), Vincenzo Termine (delegato Rotary per il Rotaract). «Dobbiamo promuovere l’attività di service, che significa – ha sottolineato il presidente 2019-2020 Filippo Cuccia - trasformare le parole in azioni, perché la nostra missione è definita dal nostro comportamento, ma anche perché contribuisce al coinvolgimento dei soci e, rinforza l’orgoglio di appartenenza; per l’attrattiva che le nostre attività hanno verso nuovi soci, per l’immagine, per l’apprezzamento da parte della comunità e per il rapporto con la stessa. Apportiamo cambiamenti positivi alle comunità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotary Club Palermo Montepellegrino: celebrato il “passaggio della campana”

PalermoToday è in caricamento