Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Libertà

Il Rotary celebra i suoi 115 anni: "Ripulito il giardino di largo Paul Harris"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Festeggiato questa mattina il 115° anniversario della fondazione del Rotary International che cade, ogni anno, il 23 febbraio, e dona, a ciascuno, specialmente ai non rotariani, la possibilità di riflettere sulle grandi scommesse di questa importante associazione planetaria e, quest'anno in particolare di celebrare i positivi risultati ottenuti nella lotta per l'eradicazione della poliomelite nel mondo.

E' stato il momento, inoltre, per riflettere sul moltiplicarsi di iniziative, molte portate avanti anche dai club palermitani e, nel complessivo dell’area Panormus, volte a rendere questo grande sodalizio più prossimo ai bisogni degli ultimi, dei bisognosi, dell’umanità tutta. Per queste ragioni, ogni anno, i Rotary del mondo e le comunità in cui si sono radicati, festeggiano la sua fondazione: un modo per tracciare un bilancio su quello che si è già fatto e per progettare ciò che è necessario attuare per l’umanità.

Anche a Palermo sono state numerose le iniziative per non dimenticare la data di fondazione del Rotary International, in primis, la grande lotta contro la polio, e, successivamente, i progetti attuati e in cantiere per la comunità palermitana. Il Rotary e ilo Rotaract Palermo Montepellegrino, presieduti rispettivamente da Filippo Cuccia e Daniele Proietti, stamattina, accompagnati da numerosissimi soci e da molti cittadini del quartiere (e non solo) hanno issato la bandiera del Rotary International al Largo Paul Harris che, nei giorni scorsi, gli stessi soci dei due clubs avevano provveduto a ripulire, arricchendo le aiuole di nuovi fiori.

I presidenti dei Club Rotary palermitani si sono recati a Palazzo delle Aquile, dove sono stati ricevuti dal sindaco Orlando e hanno esposto la bandiera del Rotary International.

Il sindaco Leoluca Orlando, che ha ricevuto le delegazioni Rotary al Palazzo delle Aquile, con molta attenzione ha ascoltato, da ciascuno dei presidenti presenti, le tante iniziative realizzate in città e i grandi progetti che contribuiscono a fare di Palermo una città più umana, più accogliente, più sensibile ai bisogni degli ultimi.

Per Filippo Cuccia, presidente del Rotary Palermo Montepellegrino, "anche quest’anno i Club sono stati chiamati a celebrare la ricorrenza con manifestazioni ed eventi che hanno mirato a far conoscere il Rotary e che diano vita alla sua storia per coloro i quali non la conoscono. Abbiamo sempre parlato di Rotary tra noi rotariani, dobbiamo cominciare a parlare di Rotary ai non rotariani, come è avvenuto in occasione delle giornate dedicate all’eradicazione della polio. La gente deve sapere che cosa è il Rotary, che cosa è la Fondazione Rotary e che cosa sono i Rotariani: 'Persone pronte ad agire'".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Rotary celebra i suoi 115 anni: "Ripulito il giardino di largo Paul Harris"

PalermoToday è in caricamento