Romagnolo, la "Pro Loco" chiede di installare i paletti per limitare accessi in spiaggia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Dopo quasi due settimane, sabato scorso è stata smantellata una tendopoli selvaggia a seguito dell"ordinanza regionale in materia di prevenzione alla diffusione del Coronavirus. "Ci chiediamo come sia possibile - si legge in una nota della Pro Loco - che nel tratto di arenile subito dopo gli ex Bagni Virzi, non siano stati predisposti agli ingressi liberi alla stessa, i paletti in ferro che si trovano già montati nel tratto precedente che quantomeno contrastino l"uso selvaggio e indiscriminato ancora purtroppo in uso, di auto che arrivano fin dentro la stessa".

"Auspichiamo - scrive nella nota il presidente Colletti - che tale intervento venga ratificato e messo in opera al più presto, anche perché simili interventi di contrasto e prevenzione non vanifichino gli sforzi fin qui effettuati di pulizia quotidiana effettuata dalle maestranze comunali Reset, che negli anni ha reso l"arenile fruibile e rifrequentato creando un meccanismo virtuoso di sinergia positiva con chi, riscoprendo l"arenile sotto casa, si fa controllore di sé stesso e per gli altri per evitare gli scempi che negli anni passati avevano reso questo luogo invivibile":

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento