Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via Antonino della Rovere

Ritrovata la “Vittoria Alata”, rubata al palazzo delle Finanze

L’importante opera dello scultore palermitano Antonio Ugo dal peso di 4 quintali era stata trafugata lo scorso febbraio dall’edificio di corso Vittorio Emanuele. Rinvenuta dalla polizia in un magazzino ai Danisinni

Importante operazione portata a termine dalla polizia che ha riconsegnato alla cittadinanza una delle sue opere più prestigiose, “la Vittoria Alata”, dello scultore palermitano Antonio Ugo. Il rinvenimento è avvenuto a conclusione di una articolata indagine da tempo avviata dal Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei carabinieri e coordinata dal Gruppo Pubblica Amministrazione della Procura.

L’opera, risalente al 1922, fu dedicata nel quarto anniversario della Prima guerra mondiale, ai Caduti, dallo scultore palermitano che vi incise anche i nomi dei 9 deceduti ed una dedica scritta dal poeta palermitano Giuseppe Pipitone Federico. La scultura bronzea era stata trafugata nei primi giorni dello scorso febbraio dal secondo piano del Palazzo delle Finanze di corso Vittorio Emanuele e la denuncia era stata sporta ai carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Artistico.

La considerazione della voluminosa stazza, circa 4 quintali, della scultura ha fatto ritenere a polizia e carabinieri impegnate nelle indagini per il suo ritrovamento che soltanto ladri spregiudicati e conoscitori dell’ambiente  avrebbero potuto organizzare e portare a termine un trasferimento così ingombrante. Al culmine delle indagini la scorsa notte il personale del reparto Volanti della Questura ha effettuato dei controlli mirati nei box e magazzini, in stato di abbandono in via Antonino della Rovere, ai Danisinni.

In uno dei locali controllati è stato così rinvenuta la statua della “Vittoria Alata”, suddivisa in varie parti e avvolta con nastro da imballaggio e carta bianca. Le indagini proseguono per l’identificazione di tutti coloro che hanno preso parte al fatto, sia come esecutori, che come committenti e per  accertare se il furto debba inquadrarsi nell’ambito di un più ampio contesto criminoso. La statua verrà sottoposta ai necessari accertamenti e quindi riconsegnata all’Amministrazione competente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovata la “Vittoria Alata”, rubata al palazzo delle Finanze

PalermoToday è in caricamento