Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Da Siviglia a Palermo con 12 ore di ritardo: "E' stato un vero incubo"

E' la storia di circa duecento passeggeri della Ryanair, "costretti" ad una lunga attesa nell'aeroporto San Pablo. All'arrivo in Italia, dopo ore in coda per presentare i reclami, arriva la mail: "Ci scusiamo, ma non è previsto alcun rimborso"

Ryanar, 12 ore di ritardo per il volo Siviglia-Palermo (foto archivio)

Fermati qualche minuto prima dell'imbarco da una comunicazione della compagnia aerea: "Il volo partirà con 12 ore di ritardo". Un'attesa lunga mezza giornata per i quasi duecento passeggeri di un volo Ryanair che ieri sarebbero dovuti partire alle 13.40 da Siviglia per raggiungere il capoluogo siciliano. Il ritardo pare sia stato causato da un "problema tecnico" al Boeing 737-800 che sarebbe dovuto partire dalla penisola iberica alla volta della Sicilia. Poche ore dopo l'arrivo dei passeggeri in Italia la compagnia scrive loro: "Ci scusiamo per il disagio, ma non è previsto alcun rimborso" (guarda foto in basso).

A mezz'ora dalla partenza i passeggeri della Ryanair si trovavano già in coda per l'imbarco, quando dall'altoparlante arriva il messaggio: "A causa di un problema tecnico il volo FR5282 è stato rinviato ed il decollo è fissato per le 00.30". Gli sfortunati viaggiatori ascoltano increduli la comunicazione e comincia un'altra attesa, quella al banco reclami della compagnia low cost irlandese. "Se avevano già chiaro il motivo del ritardo - spiega l'avvocato Michele Palazzolo, uno dei passeggeri - non capisco perché ci abbiano detto di presentare i nostri reclami per risponderci poche ore dopo dicendo che non era previsto alcun rimborso". Fra i viaggiatori, secondo quanto raccontato dall'avvocato, anche una ragazza che è scoppiata in lacrime all'annuncio: "Non ho ben capito che problemi avesse, ma so che è dovuta scappare a Madrid per prendere un volo da lì".

Per "ammazzare il tempo" i passeggeri, considerata l'entità del ritardo, avrebbero potuto farsi un giro per la città andalusa per ammirare luoghi d'arte come la Giralda, la Cattedrale o la Torre d'Oro. E invece no. "Ci hanno consigliato vivamente di restare in aeroporto, nonostante ci fosse ancora tanto da aspettare - continua Palazzolo -. A questo punto mi chiedo il perché di questo trattamento. Soprattutto se si considera che c'erano tanti anziani, bambini ed anche una donna incinta con il figlio piccolo al seguito". Ma a tamponare la rabbia dei passeggeri tre voucher da 5 euro, forniti a distanza di qualche ora l'uno dall'altro, per rifocillarsi nei bar e ristoranti dell'aeroporto San Pablo.

La compagnia irlandese nel tardo pomeriggio di oggi si è poi giustificata così: “Il volo Ryanair da Siviglia a Palermo è stato ritardato prima del decollo a causa di un problema tecnico. Ai clienti sono stati forniti buoni ristoro a Siviglia e, per minimizzare il ritardo, Ryanair ha fatto arrivare un aeromobile di scorta da Londra Stansted, che è partito per Palermo. Ryanair si scusa sinceramente con tutti i clienti colpiti da questo ritardo".

ryanair-4

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Siviglia a Palermo con 12 ore di ritardo: "E' stato un vero incubo"

PalermoToday è in caricamento