menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il municipio di Corleone (foto archivio)

Il municipio di Corleone (foto archivio)

Corleone resta indietro con i pagamenti, l’Enel "stacca" la luce al Comune

Dopo gli accertamenti i commissari avrebbero ricostruito un debito complessivo di circa 400 mila euro, per il quale è stato necessario concordare un piano di rientro. Tra gli obiettivi la riparazione della condotta idrica e la razionalizzazione delle risorse sul personale

Ritardi nei pagamenti, l’Enel "stacca" la luce al comune di Corleone. Dopo alcuni accertamenti è stata trovata la ragione per cui l’azienda che eroga l’elettricità avrebbe interrotto il servizio, impedendo qualche giorno fa l’utilizzo degli impianti sportivi di Santa Lucia da parte delle varie associazioni per i loro programmi festivi. Sono stati gli stessi commissari a fornire i numeri del debito, che ammonterebbe a circa 400 mila euro. Concordata con la società una bozza sul piano di rientro.

Nell’incontro con la stampa i commissari hanno anche fatto il punto su alcuni aspetti della gestione amministrativa del Comune, dove tra il 2014 e il 2015 la riscossione tributi è andata dal 10 al 25%. Un dato negativo per cui sarà necessario fare qualcosa con l'obiettivo di rimettere in ordine i conti e far ripartire la macchina amministrativa. Altro tema caldo quello dell’acqua e degli impianti idrici, con relativi guasti e disservizi.

La commissione straordinaria, composta da Giovanna Termini, Rosanna Mallemi e Maria Cacciola, vorrebbe trovare una soluzione al problema prima della fine del mandato, e ciò potrebbe comportare la sostituzione di un tratto della condotta di oltre 4 chilometri. Per risparmiare e non gravare sulle casse comunali si sta anche lavorando sul personale. Fra le proposte anche quella di ridurre i settori, portandoli dagli otto trovati al momento del loro insediamento a cinque.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento