rotate-mobile
Cronaca Brancaccio / Via Brancaccio

Brancaccio, intesa tra il Centro Padre Nostro e Leroy Merlin: volontari ristrutturano 4 case 

E' il progetto Agorà: l'azienda del fai da te mette la manodopera, anche specializzata, i volontari e i materiali. Il Centro ha selezionato le famiglie beneficiarie dell'intervento

Dipendenti di Leroy Merlin, all'opera come volontari, in veste di operai imbianchini nelle case delle famiglie bisognose di Brancaccio. Obiettivo: fare rete e aiutare i più disagiati del quartiere dando loro un'abitazione sicura e dignitosa. Succede grazie alla collaborazione tra l'azienda specializzata in bricolage e fai da te e il Centro di accoglienza Padre Puglisi. Leroy Merlin mette la manodopera, anche specializzata, e i materiali. Il Centro, fondato dal beato Padre Puglisi, ha selezionato le famiglie beneficiarie dell'intervento di ristrutturazione. I volontari, circa 60 (il numero cresce di giorno in giorno) fanno il resto. E' il progetto Agorà, voluto fortemente dal direttore del punto vendita di Palermo dell'azienda Sonia Antonicelli, per aiutare il quartiere. 

Volontari ristrutturano alcune case a Brancaccio

La prima fase del progetto si è già conclusa ed ha interessato il centro d'accoglienza, la cui ristrutturazione è stata completata a dicembre. Lo scorso 9 gennaio è iniziata la seconda fase, quella che interessa le abitazioni degli indigenti. La casa, in cui i volontari sono a lavoro al momento si trova in via Brancaccio. Sotto lo stesso tetto vivono ben otto persone: madre, padre, due figli con rispettive mogli e figli. Nessuno di loro ha un'occupazione. Due o tre volontari, più un esperto del settore si turnano ogni giorno per rimettere a nuovo il piccolo stabile. "La ristrutturazione sarà completata tra circa dieci giorni - racconta a PalermoToday la volontaria Rossella Filippone, 34 anni - . Stiamo ripulendo le pareti e da domani inizieremo a stuccare. Abbiamo fatto anche degli interventi sul tetto che domani, si sarà asciugato e verrà carteggiato e pitturato". 

Un'esperienza importante quella che Rossella sta facendo insieme a tanti altri colleghi. "Solo adesso mi sto rendendo conto della realtà del quartiere - afferma la dipendente di Leroy Merlin -. Fin quando non vedi, non capisci veramente come stanno le cose. Questa esperienza mi sta facendo apprezzare quello che ho".

"Questa mattina abbiamo portato la colazione alla famiglia che stiamo aiutando - racconta Valeria Lumia, un'altra volontaria -. E' stato molto bello regalargli una gioia. Ci hanno ringraziato abbracciandoci. Nessuno gli aveva mai portato i cornetti. Erano molto contenti". In tutto quattro le case di Brancaccio che verranno ristrutturate dai volontari. Probabilmente però la lista delle abitazioni da mettere a nuovo si allungherà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brancaccio, intesa tra il Centro Padre Nostro e Leroy Merlin: volontari ristrutturano 4 case 

PalermoToday è in caricamento