Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Isola delle Femmine

Ristoranti di Isola, scoperti 15 lavoratori in nero: uno di loro prendeva il reddito di cittadinanza

Il blitz è scattato nell’ambito delle verifiche finalizzate al contenimento della diffusione del virus Covid-19. In azione, sul lungomare, le fiamme gialle e i carabinieri di Carini

Sono quindici i lavoratori in nero scoperti dalla guardia di finanza durante i controlli nei ristoranti di Isola delle Femmine. Il blitz è scattato nell’ambito delle verifiche finalizzate al contenimento della diffusione del virus Covid-19. In azione, sul lungomare, le fiamme gialle e i carabinieri di Carini. Tra i quindici lavoratori in nero scoperti uno era percettore di reddito di cittadinanza.

L’attività di controllo del territorio è stata effettuata nell’ambito dei servizi di ordine pubblico coordinati dalla questura di Palermo, presso stabilimenti balneari ed esercizi di ristorazione (il blitz è stato esteso anche in alcuni locali di Capaci). "Nei confronti dei titolari delle attività controllate - si legge in una nota - si procederà alla contestazione delle relative sanzioni amministrative per importi che vanno, per ciascun lavoratore in nero, da un minimo di 1.800 euro a un massimo di 10.800 euro. Inoltre i finanzieri, nei giorni a seguire, procederanno ad un controllo più approfondito della documentazione contabile acquisita al fine di riscontrare ulteriori eventuali irregolarità di natura fiscale. L’attività svolta dalle fiamme gialle si pone a tutela degli imprenditori che operano nel rispetto delle norme vigenti".   
 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristoranti di Isola, scoperti 15 lavoratori in nero: uno di loro prendeva il reddito di cittadinanza

PalermoToday è in caricamento