menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

In 5 picchiano un ragazzo, arriva la polizia: "Ha tentato di rubare la borsa a una nostra amica"

Le volanti sono intervenute per la segnalazione di una rissa nella zona di piazza Campolo. Al loro arrivo una donna ha raccontato però che la persona aggredita, un 28enne di Brancaccio, aveva provato a scipparla. Indagini in corso

Nella prima telefonata arrivata in sala operativa qualcuno aveva parlato di una rissa, nella zona di piazza Campolo. In quattro o cinque stavano prendendo a calci e pugni un ragazzo. All’arrivo delle volanti però sarebbe emerso un retroscena, denunciato agli agenti dalla vittima di un tentativo di scippo: il giovane aggredito, un 28enne, avrebbe provato a rubare la sua borsa.

I fatti risalgono a lunedì sera. Secondo una prima ricostruzione il ragazzo avrebbe atteso che il suo obiettivo, una donna originaria dello Sri Lanka, uscisse insieme ad un’altra persona da un negozio di prodotti alimentare in cui lavora. Mentre i due passeggiavano - hanno raccontato ai poliziotti - il 28enne si sarebbe avvicinato per poi cercare (senza riuscirvi) di rubarle la borsa.

Le urla della donna e dell’amico avrebbero attirato le attenzioni di altri loro connazionali che sarebbero intervenuti per bloccare il presunto borseggiatore, un giovane residente nella zona di Brancaccio. A quel punto il gruppetto avrebbe iniziato a picchiare il giovane che, con non poche difficoltà, sarebbe riuscito a sottrarsi al linciaggio scappando a piedi e lasciando sul posto il suo scooter.

Qualcuno infatti era riuscito a prendere le chiavi del mezzo per evitare che fuggisse. Poi l’intervento degli agenti di polizia ai quali la donna ha raccontato di essere vittima di un tentativo di rapina. Quando ormai la situazione era tornata alla normalità il 28enne è tornato nel punto in cui era avvenuta l’aggressione per recuperare lo scooter e allontanarsi.

Su quanto sia accaduto adesso indagano gli investigatori della polizia che, sotto il coordinamento della Procura di Palermo, cercheranno di chiarire se il tentativo di scippo fosse reale e se davvero sia stato questo episodio a scatenare la violenza. Per il momento non risultano indagati né il 28enne né le altre persone coinvolte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento