menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia a Mondello

La polizia a Mondello

Dopo la rissa tra giovani, Mondello presidiata dalla polizia nelle ore della movida

Potenziati i controlli e identificate diverse persone. Elevate circa 50 multe, anche per inosservanza delle norme anticontagio da Covid-19. Sotto la lente anche l'Addaura, dove è stata sgomberata un’area di sosta abusiva per camper vicino al Roosvelt

Dopo la maxi rissa scoppiata sabato scorso in piazza Valdesi (guarda video), nel corso della quale due ragazzi ancora minorenni sono rimasti feriti, la polizia potenzia i controlli a Mondello. Tutta la borgata è diventata "sorvegliata speciale". Gli agenti hanno identificato diversi giovani che solitamente frequentano la zona soprattutto di sera. Inoltre è stata sgomberata un’area di sosta abusiva per camper e autocaravan all'Addaura, vicino al Roosevelt.

In particolare, personale del commissariato Mondello e le pattuglie del reparto Prevenzione crimine di altri commissariati e della polizia municipale, hanno controllato persone e mezzi. Numerose le contravvenzioni per infrazioni al codice della strada elevate nel parcheggio di via Tolomea. 

Oltre alle multe per inosservanza delle misure di contenimento del contagio da Covid-19, sono state ritirate tre patenti di guida e altrettante carte di circolazione. Circa 50 le multe complessive. Diversi i sequestri di biciclette elettriche modificate in ciclomotori. "Negli ultimi giorni - dicono dalla polizia - si è registrato infatti un aumento esponenziale della circolazione di questi mezzi, che però della bicicletta elettrica o, comunemente intesa a pedalata assistita, hanno solo il nome. Si tratta di veri e propri ciclomotori che circolano privi di targa, di copertura assicurativa, senza numeri di telaio e soprattutto guidati da minori senza patente".

I controlli sono stati eseguiti anche all'Addaura, qui con la collaborazione della guardia costiera. E' stata sgomberata un’area di sosta abusiva per camper e autocaravan. Quello che sarebbe diventato un campeggio illecito, secondo la segnalazione dall’amministratore di un’associazione no profit. Polizia e guardia costiera hanno accertato che "diversi camper (poi quantificati in una decina) sostavano stabilmente sul piazzale davanti al Roosevelt e allo stabilimento La Marsa, senza rispettare regole igienico-sanitarie. Ma soprattutto occupando, in parte abusivamente, il suolo demaniale marittimo, oltre che alcune aree risultate di proprietà privata". Da qui il blitz. L’area di sosta abusiva è stata liberata e i proprietari dei camper sono stati denunciati per "violazione della normativa sull’occupazione del demanio marittimo e deturpamento delle bellezze naturali" perché è una zona con rigidi vincoli paesaggistico-ambientali. 

Dalla Questura precisano che i controlli e i presidii "proseguiranno anche nei prossimi giorni, soprattutto nelle ore serali, quando alcuni tratti del lungomare e la stessa piazza Valdesi sono prese di assalto da numerose comitive di giovani (molti dei quali minorenni)".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento