Sabato, 20 Luglio 2024
Calcio giovanile / Montepellegrino / Via Giordano Calcedonio

Rissa con lo Sporting Termini, la Fincantieri sanziona 4 suoi giocatori: "Ma vogliamo recuperarli socialmente"

Il presidente Calì ha condannato quanto accaduto a Campofelice durante la partita dello scorso 29 gennaio. La società annuncia un percorso di reinserimento per alcuni dei calciatori che erano già stati squalificati dal giudice sportivo

Non solo la squalifica del giudice sportivo. Per quattro dei sei giocatori della Fincantieri Under 17, coinvolti nella rissa avvenuta durante la partita contro lo Sporting Termini dello scorso 28 gennaio, il club adotterà "seri provvedimenti disciplinari" e "in quanto ragazzi difficili sarà svolto un lavoro particolareggiato di recupero anche sociale". E' quanto fanno sapere dalla società dell'Acquasanta, storico riferimento del calcio dilettantistico e giovanile a Palermo.

In un comunicato, diramato in seguito al match finito a botte e per il quale è stato necessario l'intervento dei carabinieri, la società guidata dal presidente Sebastiano Calì, sanzionata anche con un ammenda di mille euro e la sconfitta a tavolino, aveva subito espresso il proprio rammarico: "Non fatichiamo a riconoscere che anche da parte di nostri atleti tesserati siano stati messi in atto comportamenti contrari a ogni decoro sportivo assolutamente inconciliabili con i valori che ci proponiamo di rappresentare. Il ricorso alla violenza in qualsiasi sua forma e qualunque ne sia la causa, non può esser tollerato e ci costringe a determinazioni drastiche nei confronti di chi si è reso protagonista di comportamenti che abbiano leso la nostra reputazione".

In un primo momento la società di via Giordano Calcedonio aveva annunciato anche di voler provvedre all'allontanamento dei protagonisti della rissa, ma dopo una riflessione, il presidente Calì ha deciso sì di sanzionare in qualche modo i giovani calciatori, ma coinvolgendoli anche in un programma di reinserimento.

Il presidente Cali, che ha condannato quanto avvenuto sul terreno di gioco a Campofelice di Roccella, quasi due settimane fa, intende proseguire il suo percorso in cui è impegnato da oltre 20 anni: sottrarre giovani dalle cattive strade attraverso lo sport. E c'è spesso riuscito, togliendosi anche qualche grossa soddisfazione come lo scudetto Allievi dilettanti conquistato nel 2003-2004.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa con lo Sporting Termini, la Fincantieri sanziona 4 suoi giocatori: "Ma vogliamo recuperarli socialmente"
PalermoToday è in caricamento